Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND Č IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE Č IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerā l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Palaverde vittoria indiscutibile con grandi protagonisti

TVB TORNA GRANDE ED AFFONDA LA FORTITUDO

Qualche problema solo nel terzo quarto


TREVISO - Grande reazione della De' Longhi dopo la sconfitta di Ferrara: al cospetto della rivale di sempre, la Fortitudo, la squadra di Pillastrini ha sfoderato una prestazione da manuale. In un’atmosfera pazzesca Treviso parte con il piede sull’acceleratore con una schiacciata di Brown e una tripla di Antonutti. Dopo solo due minuti coach Boniciolli chiama il suo primo time out sul punteggio di (7-2) in favore dei padroni di casa. Polveri bagnate e tanta confusione per la Consultinvest che fatica a trovare soluzioni offensive, al contrario di Treviso che fa girare la palla in maniera sapiente grazie a Fantinelli e prova ad allungare il divario con diverse penetrazioni in area costringendo Bologna a commettere molti falli. A quattro minuti dalla fine del primo quarto i trevigiani sono già in bonus con Antonutti che realizza entrambi i liberi e con Bruttini che, trovato sotto canestro da Musso, appoggia a canestro il +10 di vantaggio. È una De’Longhi concentrata e aggressiva in difesa e lo dimostra la stoppata di Negri su Mancinelli che mantiene il vantaggio (16-6) dopo otto minuti di gioco. Dopo i liberi realizzati da Cinciarini, TVB trova il massimo vantaggio dopo un pallone rubato dal solito lottatore Bruttini che lancia Matteo Imbrò in contropiede e con un arresto e tiro piazza la tripla del 25-12. Il prestigiatore Antonutti continua la sua lotta sotto canestro con Mancinelli e con una penetrazione piazza il suo nono punto e fissa il risultato sul 25-12 che chiude il primo quarto. L’inizio del secondo quarto di gioco è ricco di errori e falli; la Fortitudo con due penetrazioni di Legion e Pini torna a -9 (25-16). Coach Pillastrini manda in campo Simone Barbante che sostituisce l’infortunato Davide Bruttini. Il lungo trevigiano originario di Montegranaro si fa trovare pronto e realizza il libero dopo un fallo subito da Mancinelli. Al dodicesimo minuto di gioco il match si infiamma: Brown cancella due volte Mancinelli con due stoppate che portano De Zardo a realizzare, nel ribaltamento di campo, il suo primo canestro del match. Il play americano MCCamey si sblocca da tre punti e il punteggio a metà del quarto è sul (28-21). La De’Longhi fa malissimo alla Consultinvest quando attacca il canestro: l’urlo di Fantinelli che sotto la Sud realizza subendo fallo dà vita al parziale di 8-0 che fa volare TVB sul +15 (38-23).
La Fortitudo decide dunque di metterla sul piano fisico mostrando grande aggressività che però causa solamente falli e viaggi gratuiti alla lunetta ai trevigiani: due volte Brown (10 pt) e poi Imbrò consentono a TVB di portarsi sul massimo vantaggio +16 (41-25).
Le due penetrazioni di Amici e Sabatini mandano le squadre al riposo con il punteggio di 43-29 per i padroni di casa.
Al rientro in campo la Fortitudo piazza un parziale di 5-0 a cui risponde Antonutti (19 pt finali) sempre preciso dalla linea dei 6.75.Treviso sembra soffrire qualcosa in più del previsto in difesa anche se riesce a mantenere un discreto margine di sicurezza grazie anche alla tripla di Musso che si sblocca fissando il punteggio sul 49-36 dopo tre minuti di gioco. Negri e Brown mettono le ali con due schiacciate che tengono a distanza la Consultinvest (55-43) che aveva accorciato il divario con la tripla di MCCamey (16pt) e il piazzato dalla media di Legion.
A metà della ripresa la Fortitudo sfida Treviso sotto canestro cercando soluzioni offensive: è questo il piano partita di coach Boniciolli che sembra avere effetto. La F ora è a -6 (58-52). Importantissima la tripla realizzata da Imbrò (9 pt) a tre minuti dal termine del terzo periodo, che riporta i padroni di casa sul +10 (62-52).Da qui in poi Bologna riesce a dominare a rimbalzo e con diversi palloni recuperati e un Mancinelli sugli scudi si riporta sul -5 (64 59) che chiude il quarto.
L’ultimo e caldissimo periodo si apre al meglio per TVB con un tiro dalla media di un indomabile Antonutti e con la schiacciata di John “Smile” Brown servito dal decimo assist di serata di un ritrovato e dominante Matteo Fantinelli.
I due canestri con fallo subiti da Mancinelli e Antonutti (entrambi a segno sul libero aggiuntivo) mantengono invariato il divario, sul +9 Treviso (73-62) dopo tre minuti. Alla metà del periodo Amici realizza cinque punti consecutivi che fanno riaccendere le speranza dei bolognesi, ma Fantinelli (autore di una prestazione da vero capitano) spegne le speranze felsinee con un arresto e tiro che fissa il punteggio sul 77-67. Il gaucho Musso (8pt) alza le braccia al cielo dopo la sua secondo bomba di giornata per il +12 che tiene lontana la Consultinvest da ogni possibilità di vittoria a meno di due minuti dal termine. (83-71). L’antisportivo fischiato a Musso manda Pini alla lunetta che mantiene intatta la percentuale della F dalla linea della carità, ma ormai il match è nelle mani di Treviso che chiude con il punteggio di 84-74.

DE' LONGHI-CONSULTINVEST 84-74
DE’ LONGHI
: Fantinelli 9 (4/6, 0/3), Musso 8 (1/2, 2/9), Negri 4 (2/5, 0/1), Antonutti 19 (5/6, 2/4), Brown 19 (7/14 da 2); Sabatini 5 (2/4, 0/2), De Zardo 6 (2/4, 0/1), Bruttini 4 (1/1 da 2), Barbante 1, Imbrò 9 (1/1, 2/2). Ne: Poser, Nikolic. All.: Pillastrini

CONSULTINVEST: McCamey 18 (2/4, 2/5), Legion 11 (4/8, 1/4), Amici 15 (3/6, 3/7), Mancinelli 14 (5/9, 0/3), Pini 8 (2/2, 0/1); Cinciarini 6 (0/3, 0/1), Fultz 0 (0/1 da 3), Gandini, Italiano 2 (0/1 da 3), Bryan 0 (0/1 da 2). Ne: Boniciolli P., Montanari. All.: Boniciolli M.

ARBITRI: Pepponi, Gagliardi, Bartolomeo.

NOTE: pq 25-12, sq 43-29, tq 64-59. Tiri liberi: TV 16/25, BO 24/26. Rimbalzi: TV 27+12 (Brown 3+6), BO 24+12 (Amici 6+2). Assist: TV 20 (Fantinelli 12), BO 5 (Mancinelli 2). Fallo antisportivo a Musso al 38’07” (83-69). Spettatori: 5190.