Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ospiterą mostre: la prima dedicata alla Grande guerra

LO SPETTACOLO DI ASOLO DALL'ALTO: RIAPRE LA TORRE

Da domenica l'edificio medioevale sarą visitabile


ASOLO - Dalla sua sommità si potrà godere ancor meglio uno dei panorami più affascinanti della Marca e dell'intera Italia. E’ tutto pronto per l’apertura della Torre Civica – o Torre dell’orologio – di Asolo. La costruzione medioevale, uno dei simboli del borgo e parte del complesso del Castello della Regina Caterina Cornaro, sarà visitabile da cittadini e turisti, diventando anche uno spazio espositivo.
L’apertura, domenica prossima (alle 16, nella sala consiliare del Municipio), sarà infatti accompagnata dall’inaugurazione della mostra “La Grande Guerra ad Asolo”. Frutto di un lungo lavoro di ricerca dello storico Emmanuele Petrin, la rassegna ricostruisce la vita della cittadina e dei suoi abitanti durante il primo conflitto mondiale.
Le orgini del Castello risalgono al X secoli. Delle quattro torri che lo caratterizzavano ne rimangono oggi tre: la torre civica o campanaria, la torre Reata con funzione di carcere e la torre del Carro, iglobata in un'abitazione chiamata "La Torricella". Dal 1489, l'edificio ospitò Caterina Cornaro, regina di Cipro, e in questo palazzo e nel suo giardino il poeta Pietro Bembo ambientò la sua opera "Gli Asolani".
La Torre Civica sarà visitabile sabato e domenica dalle 10 alle 19. Biglietto unico 2,00 euro. La mostra “La Grande Guerra ad Asolo” sarà aperta per tutto il 2018 con orari e costi della Torre.