Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Nardi invierà l'immagine per gli auguri del Comune

A CENTO ANNI DALLA GRANDE GUERRA I SASSI DEL PIAVE DIVENTANO PRESEPE

L'opera di Mario Zuan nel municipio di Farra di Soligo


FARRA DI SOLIGO - Bellissimo, significativo e molto originale il presepio costruito in questi giorno dall’artista locale Mario Zuan con i sassi raccolti sul fiume Piave, nel centenario della Grande guerra. L’opera è visibile da qualche giorno al pubblico, proprio nell’atrio del municipio di Farra, ai piedi del monumento ai Caduti del 1915- 1918. “Sono molto orgoglioso di quest'opera - ha dichiarato il sindaco Giuseppe Nardi- perché, proprio in quest’anno in cui ricorrono i cento anni del primo conflitto mondiale, non c'è cosa migliore di un presepe costruito con i sassi del Piave, fiume sacro alla patria. Sassi calpestati, insanguinati e baciati dai nostri soldati cent’anni fa, nella Battaglia del Solstizio, che ci portò alla vittoria di Vittorio Veneto, con immani sacrifici di vite". "In questo momento difficile attraversato dall’intera umanità, in cui stiamo perdendo il vero valore e il significato della nostra storia - aggiunge il primo cittadino - che questo sia un ricordo e un monito per le nuove generazioni a deprecare ogni tipo di violenza e cercare sempre la pace. E’ un’opera che merita veramente di essere vista e proprio per questo ho pensato che quest’anno sarà il biglietto augurale di Natale che invierò a istituzioni, amministrazioni ed associazioni del comune, in segno di profonda riflessione sul significato del Natale e della pace”.
Diego Berti