Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Nardi invierà l'immagine per gli auguri del Comune

A CENTO ANNI DALLA GRANDE GUERRA I SASSI DEL PIAVE DIVENTANO PRESEPE

L'opera di Mario Zuan nel municipio di Farra di Soligo


FARRA DI SOLIGO - Bellissimo, significativo e molto originale il presepio costruito in questi giorno dall’artista locale Mario Zuan con i sassi raccolti sul fiume Piave, nel centenario della Grande guerra. L’opera è visibile da qualche giorno al pubblico, proprio nell’atrio del municipio di Farra, ai piedi del monumento ai Caduti del 1915- 1918. “Sono molto orgoglioso di quest'opera - ha dichiarato il sindaco Giuseppe Nardi- perché, proprio in quest’anno in cui ricorrono i cento anni del primo conflitto mondiale, non c'è cosa migliore di un presepe costruito con i sassi del Piave, fiume sacro alla patria. Sassi calpestati, insanguinati e baciati dai nostri soldati cent’anni fa, nella Battaglia del Solstizio, che ci portò alla vittoria di Vittorio Veneto, con immani sacrifici di vite". "In questo momento difficile attraversato dall’intera umanità, in cui stiamo perdendo il vero valore e il significato della nostra storia - aggiunge il primo cittadino - che questo sia un ricordo e un monito per le nuove generazioni a deprecare ogni tipo di violenza e cercare sempre la pace. E’ un’opera che merita veramente di essere vista e proprio per questo ho pensato che quest’anno sarà il biglietto augurale di Natale che invierò a istituzioni, amministrazioni ed associazioni del comune, in segno di profonda riflessione sul significato del Natale e della pace”.
Diego Berti