Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/279: MCILROY TRIONFA NEL TOUR CHAMPIONSHIP

Il nordirlandese si aggiudica la FedEx Cup e il jackpot da 15 miloni di dollari


ATLANTA (USA) - Siamo all’ultimo atto del Tour FedEx Cup, che tiene impegnati gli appassionati nel mese di agosto, con i tre tornei: è iniziato con il Northern Trust disputato nel New Jersey, poi si è giocato il BMW Championship nell’Illinois, tocca ora al terzo, il Tour...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le linee del nuovo piano industriale presentate ai sindacati

BENETTON, RILANCIO IN TRE ANNI PARTENDO DAI GIOVANI

Niente esuberi, ma nuovi negozi e nuovi mercati


TREVISO - Niente esuberi e tre anni per tornare all'utile. Ripartendo dai giovani. Sono le linee guida del nuovo piano industriale di Benetton: le hanno illustrate i manager, in testa il nuovo responsabile delle risorse umane Nicola Pelà, in un incontro martedì con sindacati e rsu, e questi ne hanno poi riferito ai lavoratori nelle assemblee  succedutesi per tutta la giornata di mercoledì, mentre il cda iniziava a discutere i programmi concreti.
Il primo punto della svolta impressa con il ritorno alla guida operativa di Luciano Benetton, è di riportare i conti in attivo. Il rilancio passa attraverso la conquista di nuovi mercati e il recupero di quelli da cui il gruppo si è di recente progressivamente ritirato, ad esempio Cina, Estremo Oriente e area del Pacifico. Per aumentare le vendite si punterà sul restyling dei negozi. Dove già sperimentati, i nuovi allestimenti stanno dando risultati soddisfacenti, come a Treviso (in piazza Indipendenza), Cortina, Milano: lo store milanese, in particolare, ha registrato un più 40% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. E verranno potenziate le piattaforme per il commercio elettronico. Riguardo al prodotto, le nuove collezioni cercheranno di rappresentare ancor più l'essenza storica del marchio, puntando su colore e maglieria, senza inseguire il modello di fast fashion dei concorrenti Zara e H&M.
Ma il rinnovamento riguarderà anche l'organizzazione: la catena decisionale verrà accorciatata e i nuovi vertici mirano ad abbassare l'età media dei 1.400 dipendenti (400 circa in produzione, il resto nelle aree creative, progettazione, commerciale e amministrativa), attualmente intorno ai 46 anni: l'obiettivo, hanno spiegato i dirigenti, è arrivare ad "una Benetton dei trentenni".