Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Soci e clienti dell'associazione aumentati del 6%

LA STRETTA SUL CREDITO CONTINUA A FRENARE LA RIPRESA

Cna Oderzo: "Troppi no anche a prestiti da 30mila euro"


ODERZO - Un anno positivo, il 2017, per la Cna di Oderzo, che ha visto ampliare la sua offerta di servizi agli associati e al territorio, incrementare il numero di associati e clienti del 6% rispetto l’anno scorso e ampliare la sua operatività con entrate accresciute.
Ma un nodo resta, ed è duro da sciogliere: il credito, erogato alle imprese sempre con il contagocce: un fenomeno che, secondo la Cna, sta mettendo a serio rischio la ripresa e lo sviluppo economico di tutta l’area.
"Va evidenziato che dal 2012 ad oggi le banche hanno limitato moltissimo l’erogazione del credito nonostante dichiarino che hanno fondi a disposizione per le imprese – afferma Gianfranco Vianello, direttore di Cna Oderzo -. La nostra esperienza quotidiana è invece che dagli istituti di credito vengono date risposte negative anche per piccole somme di 30-50 mila euro. La nostra richiesta alle banche per il 2018 è che rischino un po’ di più e, con il supporto dei consorzi fidi, permettano alle imprese di fare il loro “mestiere”: creare benessere e occupazione".
Nessuna preoccupazione, invece, per il riassorbimento di Veneto Banca in Banca Intesa San Paolo. Secondo la Cna opitergina il processo è avvenuto finora con disguidi accettabili, con i servizi bancari che sono stato erogati comunque.
Cna Oderzo nel 2017 ha incrementato la propria offerta di servizi alle imprese, integrando ai servizi di gestione tradizionali come fisco, contabilità e paghe, nuova offerta formativa, lo sportello Mepa (mercato elettronico della Pubblica Amministrazione), consulenza e assistenza pratiche in ambito ambiente e sicurezza e cicli di incontri di aggiornamento per imprenditori e liberi professionisti.
"La ripresa c’è stata e si è sentita: c’è più fiducia e le imprese hanno voglia di investire – aggiunge Vianello -. Preoccupa il fatto che si potrebbe fare molto di più se l’accesso al credito fosse meno stretto. Molti investimenti vengono infatti bloccati proprio dalla politica creditizia delle banche".