Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Un thriller ambientato nella Treviso fascista

IL LIBRO: LE CANAGLIE DEL VENERABILE

L'intervista all'autore, Gianluca Ascione


Torna nei nostri studi Giunluca Ascione per presentare il suo ultimo libro “Le canaglie del Venerabile. Un thriller nella Treviso fascista” da poco uscito per Panda Edizioni.
Fine agosto 1938. Con una cerimonia solenne la cittadinanza trevigiana riceve la notizia dell’imminente viaggio di Mussolini nelle Tre Venezie, che prevede una tappa nell’eroica terra del Piave. Ma a funestare l’atteso evento si verifica la scomparsa di una bambina appartenente a una delle famiglie più in vista della
città.
Rapimento? Allontanamento volontario? Una tragica fatalità? A indagare sul caso, che richiede una rapida soluzione, viene inviato da Roma un ufficiale dei reali carabinieri, il capitano Pacifico Sarelli, un uomo dotato di “straordinarie capacità investigative e un’estrema riservatezza”, eppure protagonista di comportamenti ambigui.
Lungo l’impervio cammino legato all’indagine, una scia di morti sospette rende sempre più oscura e confusa la vicenda, allargando a macchia d’olio la rete di personaggi coinvolti e i loro ruoli all’interno del mosaico investigativo. Un’intricata matassa che vede implicati, fra gli altri, uomini della Milizia, agenti antifascisti e fiduciari doppiogiochisti della polizia segreta.
Un thriller ambientato sullo sfondo di una Treviso tiepidamente fascista, che tiene con il fiato sospeso e sorprende con ripetuti colpi di scena.

L'AUTORE
Gianluca Ascione è nato a Treviso, dove vive, nel 1975. Nel 2008 ha vinto il premio GranGiallo Città di Cattolica col racconto Fino all’ultimo respiro (ed. I Gialli Mondadori). Nel 2009 ha vinto il concorso per scrittura teatrale Reciprocittà. Nel 2010 è stato finalista del premio Trichiana-paese del libro, edito nell’antologia L’Appuntamento (ed. Kellerman). Nel 2012 ha vinto il premio Gran Giallo di Romagna. Nel 2013 un suo inedito è stato inserito nella raccolta Montevarchi in
Giallo e ha pubblicato il suo romanzo d’esordio Gocce di silenzio (ed. Tindari-Patti). Nel 201 4 ha pubblicato il noir Polvere & Ombra (Panda edizioni). Nel 2015 ha pubblicato il noir Rapsodia in rosso (Panda edizioni). Nel 2016 ha vinto il concorso Rosso d’Inverno.