Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Con ogni probabilità è della 43enne scomparsa da Cornuda

SCOPERTO SUL GRAPPA IL CADAVERE DI SOFIYA MELNYK

Il corpo in un dirupo lungo la Strada Cadorna


BORSO DEL GRAPPA - Il cadavere di una donna è stato ritrovato sulle pendici del Grappa alla vigilia di Natale: con ogni probabilità si tratta del corpo di Sofiya Melnyk, la 43enne di origini ucraine, residente a Cornuda, di cui non si avevano più notizie da oltre un mese. Se l'autopsia in programma nei prossimi giorni, confermerà l'identificazione, segnerà una svolta nel giallo che da settimane tiene con il fiato sospeso la Marca. Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, è stato individuato in una scarpata all'altezza del  terzo tornate della Strada Cadorna, la provinciale che da Romano d’Ezzellino porta a Cima Grappa. A dare l'allarme alcuni cacciatori intorno alle 10.30 di domenica mattina. Le squadre intervenute da Bassano e Vicenza, su rischiesta dei Carabinieri,  con l’autoscala e gli operatori SAF (speleo alpino fluviali) hanno lavorato per circa, dalle 13, per recuperare la salma dal fondo del dirupo, spesso utilizzato come discarica.

Galleria fotograficaGalleria fotografica