Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Con ogni probabilità è della 43enne scomparsa da Cornuda

SCOPERTO SUL GRAPPA IL CADAVERE DI SOFIYA MELNYK

Il corpo in un dirupo lungo la Strada Cadorna


BORSO DEL GRAPPA - Il cadavere di una donna è stato ritrovato sulle pendici del Grappa alla vigilia di Natale: con ogni probabilità si tratta del corpo di Sofiya Melnyk, la 43enne di origini ucraine, residente a Cornuda, di cui non si avevano più notizie da oltre un mese. Se l'autopsia in programma nei prossimi giorni, confermerà l'identificazione, segnerà una svolta nel giallo che da settimane tiene con il fiato sospeso la Marca. Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, è stato individuato in una scarpata all'altezza del  terzo tornate della Strada Cadorna, la provinciale che da Romano d’Ezzellino porta a Cima Grappa. A dare l'allarme alcuni cacciatori intorno alle 10.30 di domenica mattina. Le squadre intervenute da Bassano e Vicenza, su rischiesta dei Carabinieri,  con l’autoscala e gli operatori SAF (speleo alpino fluviali) hanno lavorato per circa, dalle 13, per recuperare la salma dal fondo del dirupo, spesso utilizzato come discarica.

Galleria fotograficaGalleria fotografica