Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La struttura di Paese sarà ristrutturata e ampliata

CASA MARANI, A GENNAIO AL VIA AI LAVORI

Il costo dell'operazione ammonta a 2,5 milioni di euro


Assegnati i lavori di ristrutturazione, adeguamento e ampliamento della sede di Paese di Casa Marani. Il costo complessivo dell’operazione, a carico del centro di servizi, ammonta a 2,5 milioni di euro, dei quali 1,8 milioni per i soli lavori e il restante importo per arredi e attrezzature. Firmato oggi il contratto di affidamento alla ditta che ha vinto la gara: il Consorzio Stabile Grandi Lavori Scarl di Trento.

La struttura di Paese, in gestione a Casa Marani dal 2011 in base a una convenzione siglata con il Comune di Paese proprietario dell’immobile, conta attualmente 53 posti letto e un centro diurno. Con l’ampliamento, saranno aggiunte 35 nuove unità raggiungendo così la quota complessiva di 88 posti letto.
I prossimi step prevedono l’apertura del cantiere a metà gennaio e la conclusione dei lavori per marzo 2019. Durante i lavori, i disagi per gli ospiti saranno ridotti al minimo e, anzi, già a maggio 2018 i primi anziani potranno trovare sistemazione nella nuova ala ristrutturata.

“Un’operazione davvero importante da 2,5 milioni di euro tra lavori, arredi e attrezzature. Un investimento che Casa Marani ha voluto fortemente e che consentirà, a marzo 2019, di avere una struttura completamente rinnovata da 88 posti letto e un centro diurno aperto 7 giorni su 7 - commenta la presidente di Casa Marani, Daniela Zambon - siamo convinti che debba essere il pubblico a investire nell’accoglienza e Casa Marani, che non soffre alcun calo di richieste, ha scelto di migliorare ancora di più la propria offerta sul territorio, in collaborazione col Comune”.