Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gruppo cartario punta a chiudere l'anno con risultati positivi

PRO-GEST, PRIMI NOVE MESI CON RISULTATI IN CRESCITA

Fatturato ed Ebitda in aumento rispetto al 2016


ISTRANA - Il Gruppo Pro-Gest, leader in Italia nel settore della produzione di carta, cartone e imballaggi, a seguito dell’emissione obbligazionaria per l’importo di 250 milioni conclusa nei giorni scorsi, analizza i primi nove mesi del 2017. Tra i risultati spiccano un aumento dei ricavi consolidati del 7,93%: il fatturato è passato da 325 milioni tra gennaio e settembre 2016 a 350 milioni relativi allo stesso periodo del 2017. In crescita anche l’Ebitda (l'utile lordo) che per lo stesso periodo passa da 78 milioni a 80 milioni per i primi mesi dell’anno 2017 superando così l’ottimo risultato raggiunto nel periodo precedente.
"Questi risultati già consolidati - spiega una nota dell'azienda - sono direzionalmente in linea con le aspettative del management per quanto riguarda l’intero anno in corso. Negli ultimi mesi osserviamo ordini soddisfacenti in tutte le aree del nostro business".