Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pomini (Federmoda): "Previsione in leggera crescita"

CACCIA ALL'AFFARE: SCATTANO I SALDI INVERNALI

Svendite di fine stagione da oggi fino al 31 marzo


TREVISO - Via a saldi invernali: anche nella Marca, come nel resto del Veneto e in gran parte d'Italia, scattano oggi la prima tornata di svendite di fine stagione.
La caccia all'affare potrà durare fino al 31 marzo (ovviamente spetterà ai singoli commercianti decidere se anticipare il termine).
“Alcune previsioni parlano di una spesa di circa 165 euro pro capite e 360 euro a famiglia, in leggera crescita rispetto al dato dell'anno scorso, poi confermato anche a consuntivo – sottolinea Guido Pomini, presidente del Gruppo Moda di Confcommercio Treviso (l'abbigliamento- calzature è il comparto più interessato) -. Da questo punto di vista, ci sono prospettive di un saldo discreto. Poi è chiaro che le aspettative sono variegate, a seconda della situazione di vendite di ogni imprenditore: c'è chi spera di risolvere una stagione non proprio brillante e chi magari si trova già a buon punto e dunque conta di fare un po' di liquidità in più”.
Per il rappresentante dei commercianti trevigiani di abbigliamento, calzature e accessori, tuttavia, l'andamento dei consumi, in generale, resta ancora piatto: “Ben poco si è mosso. La situazione trevigiana, inoltre, è legata anche alla crisi delle due banche che tolto molte risorse alle famiglie. Siamo ancora lontani dal vedere la luce in fondo al tunnel”.