Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Benetton batte i Cheetahs con una strepitosa ripresa

I LEONI SI MANGIANO ANCHE I GHEPARDI, A MONIGO FINISCE 27-21

4 mete con doppietta di Faiva e bonus in saccoccia


TREVISO - Terza vittoria consecutiva e pure col bonus per un Benetton autore di un secondo tempo strepitoso. Al ’7 gli ospiti passano in vantaggio, in seguito ad un fallo commesso dai Leoni, arriva il calcio di punizione che permette a Zeilinga di andare per i pali e centrarli. Sulla reazione degli uomini di Crowley, questa volta sono i sudafricani a commettere fallo: Banks da posizione favorevole calcia fuori. Trascorrono dieci minuti ed i Cheetahs raddoppiano ancora dalla piazzola con il loro mediano di apertura. Al 30’, con uno scatto sull’out di sinistra, ci prova Ioane a rendersi pericoloso e creare delle difficoltà agli ospiti che difendono bene e lo portano fuori a ridosso dei propri 22. Quindi un calcio di Zeilinga allunga le distanze per i Cheetahs portandoli oltre il break. Sullo scadere di primo tempo però, un’ottima azione corale dei Leoni condotta da Banks porta poi Ioane in meta riaprendo di fatto il match, l’apertura biancoverde dalla piazzola colpisce il palo. La ripresa comincia con una serie di cambi effettuati da coach Crowley, i Leoni sembrano sortirne gli effetti conquistando un calcio di punizione che Banks realizza portando i suoi sotto di un solo punto. Ma sul restart i Cheetahs trovano la meta con Mohoje, Zeilinga trasforma. Al 54’ buona azione dei Leoni che si portano con Zani sulla linea di meta, il pilone viene fermato irregolarmente da Van Jaarsveld, il direttore di gara ferma il gioco ed estrae il cartellino giallo. Il Benetton sceglie di riprendere con una mischia, così Shaun Venter toglie fallosamente l’ovale della mani di Douglas e costringe Murphy ad estrarre un altro cartellino giallo ai suoi danni; Cheetahs in 13 uomini. Gli ospiti non possono che risentire dell’inferiorità numerica, al 58’ dopo varie fasi di gioco Faiva schiaccia nell’angolo sinistro, il calcio di Banks è corto. Alcuni minuti dopo altra azione dei Leoni ed altro sfondamento questa volta è Ruzza a schiacciare in meta, Banks dalla piazzola è preciso.

Benetton in pieno controllo del match, punizione calciata in touche, ovale portato a terra e maul costruita. Pian piano si avanza e si entra nuovamente in area di meta, è ancora Faiva a far gioire i tifosi biancoverdi. Marcatura trasformata da Banks.

I Cheetahs nonostante lo svantaggio ci credono, ad un minuto dalla fine trovano la meta ancora con Mohoje, sbaglia la trasformazione Marais. Quindi a tempo scaduto Sperandio prova l’azione in solitaria, calcio in profondità nella ricerca di recuperare l’ovale, purtroppo è beffardo il rimbalzo che non gli consente di raccogliere l’ovale e schiacciarlo in meta.


BENETTON-CHEETAHS 27-21
BENETTON 15 Jayden Hayward (65’ Ian McKinley), 14 Luca Sperandio, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi, 11 Monty Ioane, 10 Marty Banks, 9 Tito Tebaldi (46’ Edoardo Gori), 8 Marco Barbini (40’ Sebastian Negri), 7 Abraham Steyn, 6 Whetu Douglas, 5 Dean Budd (C) (29’ Federico Ruzza) (39’ Dean Budd) (61’ Federico Ruzza), 4 Irné Herbst (46’ Marco Fuser), 3 Tiziano Pasquali, (73’ Cherif Traore), 2 Luca Bigi (40’ Hame Faiva), 1 Nicola Quaglio (40’ Federico Zani) (77’ Nicola Quaglio). All. Crowley

TOYOTA CHEETAHS 15 Craig Barry, 14 William Small Smith (63’ AJ Coertzen), 13 Francois Venter (C) (76’ Zee Mkhabela), 12 Nico Lee, 11 Makazola Mapimpi, 10 Fred Zeilinga (71’ Niel Marais), 9 Shaun Venter, 8 Uzair Cassiem (54’ Jacques Du Toit) (64’ Uzair Cassiem) (66’ Junior Pokomela), 7 Oupa Mohoje, 6 Paul Schoeman, 5 Reniel Hugo, 4 Carl Wegner (61’ Rynier Bernardo), 3 Johan Coetzee (70’ Tom Botha), 2 Torsten Van Jaarsveld (70’ Jacques Du Toit), 1 Charles Marais (51’ Ox Nche). All. Duncan
ARBITRO: Murphy (Irl)
MARCATORI: 7’ p. Zeilinga, 17’ p. Zeilinga, 32’ p. Zeilinga, 39’ meta Ioane, 45’ p. Banks, 46’ meta Mohoje tr. Zeilinga, 56’ meta Faiva, 62’ meta Ruzza tr. Banks, 68’ meta Faiva tr. Banks, 79’ meta di Mohoje