Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Avvocato, 48 anni, vinta da un male incurabile

CORDOGLIO IN CITTÀ PER LA MORTE DI SELVAGGIA SEGANTINI

Da anni combatteva contro la malattia


TREVISO - Grande sgomento e cordoglio nel mondo forense trevigiano per la scomparsa di Selvaggia Segantini, 48 anni, avvocato civilista con studio in via del Municipio a Treviso. Era molto conosciuta in città per le sue doti professionali e umane, ha seguito il lavoro finché le forze glielo hanno permesso, cercando di combattere la malattia che l’aveva colpita circa un anno fa, nel più stretto riserbo, sostenuta dalla famiglia. Selvaggia Segantini si era diplomata al collegio vescovile Pio X di Treviso per poi laurearsi in giurisprudenza all’università di Bologna. Nel 2005 ha aperto il suo studio, dove si occupava soprattuto di consulenza e assistenza alle aziende, tutela dei marchi e diritti d’immagine. Le sue condizioni si sono aggravate e in dicembre è stata ricoverata in ospedale, fino a ieri quando il suo cuore ha smesso di battere. Lascia il marito e due figli gemelli di dieci anni.