Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sistemi progettati e realizzati nello stabilimento di Treviso

OSRAM FA RISPLENDERE LA BASILICA DI SAN PIETRO

Il gruppo cura la nuova illuminazione della chiesa


TREVISO - Osram e la Direzione dei Servizi Tecnici del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano ancora insieme per realizzare il nuovo progetto di illuminazione della
Basilica Vaticana di San Pietro.
San Pietro è la più grande delle quattro basiliche papali di Roma, spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo. Il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e la Fabbrica di San Pietro hanno scelto la tecnologia Smart Lighting Osram per rinnovare l’illuminazione interna della Basilica.
L’interno vivrà di nuova luce in tutta la sua magnificenza, imponenza e complessità architettonica. Gli innovativi apparecchi led utilizzati creeranno un’esperienza unica, simile a quella già vissuta per l’illuminazione della Cappella Sistina nel 2014 e P.zza San Pietro nel 2016 e permetteranno un risparmio di energia di circa l’85%.
Il sistema di illuminazione utilizzato e approvato dal Vaticano per l’illuminazione della Cappella Sistina, delle Stanze di Raffaello e Piazza San Pietro ha permesso a OSRAM di accrescere le proprie competenze nell’illuminazione di opere d’arte e di luoghi di cultura unici al mondo. Anche nel caso della Basilica Vaticana di San Pietro lo staff di ingegneri e architetti della Direzione dei Servizi Tecnici del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano ha scelto il progetto di illuminazione e la tecnologia di luce digitale avanzata di Osram. La Basilica di San Pietro, in grado di accogliere 20.000 fedeli, è lunga circa 190 metri, la larghezza delle tre navate è di 58 metri, la navata centrale è alta sino al culmine della volta 45,50 metri, la cupola raggiunge i 136 metri circa di altezza sino alla croce; gli interni, caratterizzati dalle vastissime decorazioni a mosaico, sono lo scrigno prezioso per alcune delle più celebri opere d’arte al mondo, quali ad esempio il Baldacchino del Bernini e la statua della Pietà di Michelangelo.
Con l’introduzione del concetto di Smart Lighting, l’illuminazione potrà essere modificata a seconda delle occasioni di utilizzo. Il nuovo sistema di illuminazione con l’impiego di sorgenti illuminanti di altissima qualità accentuerà le caratteristiche dei materiali utilizzati,
esaltando la plasticità delle sculture, dei marmi e dell’architettura. Le scelte di particolare complessità in questo ambito sono state elaborate e condivise con il contributo dei Servizi Tecnici del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, della Fabbrica di San Pietro e delle competenze artistiche dei Musei Vaticani. Il progetto nelle sue diverse fasi di sviluppo, prove, ingegnerizzazione, produzione e installazione culmineranno con l’inaugurazione prevista per Natale 2018.
“La fabbrica Osram di Treviso con le sue competenze in R&D e produzione è parte di questo straordinario progetto - afferma Carlo Maria Bogani, direttore esecutivo responsabile del progetto - la Cappella Sistina e Piazza San Pietro sono le chiare evidenze di come una grande azienda possa e debba mettere al servizio della comunità mondiale le proprie competenze e capacità tecnologiche in tema di illuminazione intelligente”.