Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/301: SAUDI INTERNATIONAL NEL SEGNO DI G-MAC

Graeme McDowell conquista la tappa in Arabia Saudita dell'European Tour


EDDA - Siamo in Arabia Saudita, al Royal Greens King Abdullah Economic City, vicino a Gedda, polemizzata sede della Supercoppa Juve - Milan del 16 gennaio scorso. Alcuni grandi Campioni hanno rinunciato a giocare, nonostante che oltre ai premi in palio, avrebbero ricevuto rilevanti premi di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giovedì 25 gennaio il progetto di Davide Palladin

A CA' DEI RICCHI TORNA TRACCE DI JAZZ

Domenica 28 un workshop di pianoforte e batteria


Tracce di Jazz giunge alla quinta edizione. La fortunata rassegna musicale interamente dedicata alla musica jazz presso il piano nobile di Palazzo Cà dei Ricchi, curata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Treviso Suona Jazz Festival, ripartirà tra qualche giorno con tre nuovi spettacoli ai quali si aggiunge l’atteso appuntamento col workshop a Palazzo Da Borso.

Il cartellone primaverile prevede ospiti d’eccellenza del panorama nazionale ed internazionale, dal pianista Massimo Faraò al batterista di Philadelphia Byron Landham, dal saxofonista Daniele Scannapieco al trombettista Fabrizio Gaudino.
Si riconferma una programmazione di qualità e in crescita, che ha portato nel corso degli anni a registrare consecutivi sold out nella bella sala trevigiana , e che, piano piano, insieme all’instancabile lavoro del direttore artistico Nicola Bortolanza, ha contribuito a portare in città grande attenzione nei confronti della musica jazz .
Treviso, anche grazie al suo festival Treviso Suona Jazz che avrà la prossima edizione a fine maggio, è diventata così uno dei poli Veneti con più fermento, in grado di attirare l’interesse di un pubblico proveniente anche da fuori Regione.

Si parte quindi giovedì 25 a Cà dei Ricchi con il quartetto a nome del chitarrista trevigiano Davide Palladin, che presenta l’album "On the trail", e che vede la partecipazione di Massimo Faraò, uno dei pianisti italiani più noti sulla scena internazionale, indicato come “il più nero dei pianisti italiani” e di Nicola Barbon al contrabbasso. Alla batteria, da Philadelphia, Byron Landham. Noto per le collaborazioni con Joey DeFrancesco, Pat Martino, David Sanborn, è uno dei più apprezzati e richiesti batteristi a livello mondiale.
Il 22 febbraio sarà il turno del quartetto guidato da Daniele Scannapieco e Fabrizio Gaudino, chiusura trevigiana il 22 marzo con gli Oirquintet dei fratelli Trabucco.

E’ consigliata la prenotazione contattando l’indirizzo segreteria@trevisoricercaarte.org.
Si prosegue domenica 28 a palazzo Da Borso, con un evento didattico in collaborazione con l’Associazione Manzato: un workshop aperto a tutti i musicisti con il pianista Massimo Farò e il batterista Byron Landham.
Per informazioni contattare l’indirizzo workshop@trevisosuonajazz.it, posti limitati.