Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prolungato di due anni il contratto con il pilone milanese

SIMORE FERRARI COL BENETTON RUGBY FINO AL 2020

"Onorato, non vedo l'ora di continuare a crescere"


TREVISO - Il pilone del Benetton Rugby Simone Ferrari ha rinnovato il contratto fino al 2020. Dopo l’annuncio di pochi giorni fa riguardante la conferma del capitano biancoverde Dean Budd, con il pilone destro classe ’94 il club aggiunge di fatto un altro tassello fondamentale al fine della costruzione di una rosa competitiva in vista della prossima stagione sportiva. Cernuschese di nascita e di formazione rugbistica, Simone muove i primi passi nell’Amatori Milano, passando successivamente al Cus, per poi avvicinarsi alla carriera professionistica con il Rugby Parma dopo essere entrato a far parte dell’Accademia federale. Pilone destro naturale, dotato oltre che di un’importante forza fisica che lo rende un vero pericolo in mischia chiusa anche di una buona mobilità come richiesto dal rugby moderno, Ferrari è esploso nel massimo campionato italiano nella stagione 2013/2014 con la maglia del Mogliano, disputando il 6 Nazioni U20 con gli Azzurrini allenati da Alessandro Troncon. Al termine della stagione è stato ingaggiato dal Toulon RC, in TOP 14, rescindendo però dopo pochi giorni l’accordo con il club transalpino per ragioni personali. Dopo un anno di transizione all’ASR Milano, in Serie A, viene chiamato dal Benetton Rugby per disputare il Guinness PRO12, competizione nelle quale si mette subito in mostra sino a conquistare la convocazione con la Nazionale Maggiore per il tour estivo 2016. Ad oggi Simone ha indossato la maglia biancoverde per ben 46 volte. Confermato nel gruppo della Nazionale per i test autunnali 2016, ha esordito nella ripresa della storica partita vinta a Firenze contro il Sudafrica. Nel tour estivo del 2017 viene impiegato dal CT O’Shea in tutte e tre le partite da titolare nel ruolo di pilone destro. Titolare in tutte le partite dei Crèdit Agricole Cariparma Test Match di novembre, segna la meta che risulterà decisiva nella vittoria azzurra a Catania contro le Fiji.  Ferrari è in questi giorni impegnati nel raduno azzurro di Roma in vista del NatWest 6 Nazioni 2018.
Queste le dichiarazioni di Simone Ferrari: “Sono tanto contento ed onorato di prolungare il mio contratto con il Benetton Rugby sino al 2020, sicuramente devo dire grazie anche al club per la crescita avuta nel corso di questi due anni e mezzo. La società e di conseguenza la squadra stanno facendo grandi passi in avanti, i risultati lo dimostrano, non vedo l’ora di continuare a crescere insieme a loro" Il direttore sportivo Antonio Pavanello: “Al fine di rendere il nostro club sempre più competitivo, siamo entusiasti che Simone abbia deciso di continuare la sua esperienza in biancoverde. Le sue qualità, il suo rendimento e la sua età fanno di lui sicuramente un top player a livello europeo e come tale le richieste che provengono dal mercato sono tante ed allettanti. La stima reciproca e la fiducia nel progetto in atto hanno prevalso e spinto Simone al suo prolungamento di contratto, ciò per noi equivale ad un vero e proprio colpo di mercato oltre ad essere motivo di grande orgoglio. Insieme a Pasquali e Riccioni compongono un trio di talento e prospettiva in un ruolo fondamentale come del resto è quello di pilone destro”