Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ca' Spineda favorirà l'incontro con enti ed aziende

SCUOLA-LAVORO, FONDAZIONE CASSAMARCA IN CAMPO

Disponibili 65 percorsi formativi per gli studenti


TREVISO - Per gli studenti, l'obiettivo è poter fare un'esperienza che li arricchisca e li orienti nelle scelte future, di studio e di professione. Per le imprese, riceve giovani motivati e con un curriculum di studi congruo all'attività da svolgere. Non sempre, come raccontano numerose testimonianze, nei programmi di alternanza scuola-lavoro si riesce a far coincidere le due esigenze. A realizzare il connubio, ci pensa ora Fondazione Cassamarca.

Ca' Spineda, con il progetto Tutta un'altra Asl, non solo metterà a disposizione le sue relazione con aziende ed enti disposti ad accogliere i ragazzi, ma farà anche da tramite con le scuole e le famiglie, per facilitare l'incontro domanda-offerta.

Un ruolo fondamentale, come ricorda il vicepresidente del consiglio di attuazione e amministrazione Gianpaolo Gobbo.

Il progetto è stato lanciato un anno fa dalla Fondazione di Venezia: sessanta studenti hanno trascorso un periodo in istituzioni come la Collezione Peggy Guggenhiem,la Casa dei Tre Oci o la Fondazione Pellicani. I numeri verranno replicati quest'anno, con l'aggiunta di altre prestigiose collaborazioni dal Teatro La Fenice alle Gallerie dell'Accademia, alla casa editrice Marsilio.

Nella Marca sono in cantiere percorsi complessivamente per 65 ragazzi. Potranno essere destinati alla struttura espositiva di Ca' dei Carraresi, al centro studi Archivi Contemporanei, l'Oasi naturalistica di Cervara, al Teatro delle Voci, all'azienda di grafica Imprimo, alla società di comunicazione e relazioni pubbliche 2GM, all'Associazione Trevisani nel mondo.

Proprio uno dei rappresentanti dell'associazione, spiega il perché della volontà di ospitare alcuni studenti.

Collegandosi all'apposita sezione del sito della Fondazione, i giovani troveranno informazioni dettagliate e i moduli da compilare. Dovranno anche inviare anche una breve lettera per indicare le motivazioni della loro scelta. Saranno poi gli enti ad effettuare la selezione e a concordare il percorso personalizzato con la scuola. C'è tempo fino a febbraio: i primi inizieranno da marzo, per poi proseguire fino all'autunno.

Il tutto sotto l'egida dell'Ufficio scolastico regionale e di quello territoriale di Treviso, come conferma la dirigente Barbara Sardella.

Oltre alle Fondazioni Cassamarca e Venezia, della rete Tutta un'altra Asl fa parte anche la Fondazione Cariparo, per le province di Padova e Rovigo. Il prossimo passo, spiegano i responsabili, sarà coinvolgere anche l'analoga istituzione di Cariverona (estesa anche sulle province di Vicenza e Belluno) in modo da dar vita ad un network regionale.