Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domenica 28 gennaio il Quartetto Barocco di Santa Cecilia

CONCERTO PER LUISA, LA FONDAZIONE BENETTON RICORDA LA SUA COLLABORATRICE

Il concerto dedicato alla figura di Luisa Barbieri


A sei anni dalla sua prematura scomparsa, la Fondazione Benetton Studi Ricerche ricorda la preziosa collaboratrice Luisa Barbieri attraverso una delle sue grandi passioni: la musica.
Arie, Sinfonie e Danze per sonar è il concerto che le dedicherà, domenica 28 gennaio alle ore 21 nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, il Quartetto Barocco Santa Cecilia: Anna Carlet, liuto, Alessandro Radovan Perini e Alessandra Vianello, chitarra barocca, Gianni
Cuzzolin, tiorba.
Il gruppo nasce dalla collaborazione di quattro musicisti che, affascinati dalla musica
rinascimentale e barocca, dopo il diploma in chitarra classica e corsi di perfezionamento,
concerti solistici e cameristici, decidono di studiare con il maestro Massimo Lonardi,
considerato uno dei maggiori esperti internazionali di musica per liuto e di musica
rinascimentale, per approfondire la conoscenza di uno dei periodi di massimo interesse
storico, artistico e culturale di tutti i tempi. Sotto la sua guida si è formato quindi questo
ensemble nell’ambito del Laboratorio di Musica Antica della Fondazione Musicale Santa
Cecilia di Portogruaro.
Il quartetto si pone come obiettivo quello di far conoscere le musiche coeve ai tantissimi
luoghi di interesse storico e artistico del territorio della Serenissima e della Marca trevigiana.
La scelta del repertorio è volta in particolare alla riscoperta di autori meno conosciuti –
Andrea Falconieri ne è un esempio illustre – ma non per questo meno interessanti dal punto
di vista della scrittura musicale.
Tutto il lavoro di ricerca e di stesura degli arrangiamenti è stato svolto sotto l’attenta
supervisione del maestro Massimo Lonardi.