Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si era ricavato un appartamento in un capannone ad Albaredo

MECCANICO E SPACCIATORE, ARRESTATO DALLA POLSTRADA

Un 36enne scoperto con hashish e droghe sintetiche


VEDELAGO - Meccanico improvvisato e spacciatore. La Polizia stradale di Treviso ha arrestato giovedì un 36enne per produzione e vendita di sostanze stupefacenti. L'operazione era partita dopo la segnalazione delle presenza sospetta di alcuni veicoli all'interno di un complesso con attività produttive e alcune abitazioni ad Albaredo di Vedelago. Davanti ad un capannone gli agenti hanno notato un furgone e un camper con gli sportelli aperti e un individuo che proprio in quel momento di accingeva ad effettuare delle riparazioni. All'interno dello stabile, c'erano numerose motociclette, un'auto, un altro camper, biciclette, nonchè vari attrezzi. Di fronte ai poliziotti che gli chiedevano conto dell'attività imprenditoriale, l'uomo tradiva un crescente nervosismo. Alla fine, incalzato dagli agenti, consegnava due ovuli di hashish, sostenendo di possederli per uso personale. La pattuglia, a quel punto, richiesto anche il supporto dei colleghi della Squadra Volanti e dell'unità cinofila della Guardia di Finanza, proseguivano la perquisizione:  vistosi ormai scoperto, il 36enne consegnava altri tre ovuli di hashish, quattro pastiglie di ecstasy e tre involucri con una sostanza granulosa di colore bianco, che lo stesso indicava come "speed", una droga sintetica.
Gli agenti, poi, hanno trovato anche un bilancino di precisione e sostanza da taglio composta da bicarbonato e mannitolo. Non solo, dal controllo è risultato che l'uomo aveva ricavato all'interno del capannone una sorta di appartamentino, con cucina, camera da letto e un piccolo soggiorno, nel quale viveva. Il 36enne, nato a Monastier, residente a Treviso, ma domiciliato a Vedelago, già con precedenti di polizia, è stato denunciato in flagranza di reato e portato negli uffici della Stradale per le pratiche del caso. Il pubblico ministero ne ha poi convalidato l'arresto, disponendo i domiciliari, in attesa del processo per direttissima.