Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/282: LA SOLHEIM CUP 2019 PRENDE LA VIA DELL'EUROPA

La squadra del Vecchio Continente si impone sugli Usa nel massimo torneo femminile


GLENEAGLES  (SCOZIA) - La Solheim Cup è la massima espressione del golf delle donne, la sfida al femminile della Ryder Cup, rispetto a cui ha una storia più recente. Ha preso il nome dall’ideatore del torneo, Karsten Solheim, noto fabbricante di attrezzi sportivi conosciuti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla Fondazione Benetton partenze aggregate nelle prossime tre domeniche

LA STORIA DELL'AZZARDO NON È SOLTANTO UN GIOCO

Visite guidate alla mostra "Lotterie, lotto, slot machine"


TREVISO - Scoprire i segreti della lunga e avvincente storia dei giochi d'azzardo. Nelle prossime tre domeniche (4, 11 e 18 febbraio) sarà possibile usufruire dell'accompagnamento di una guida, con partenza aggregata, per visitare la mostra "Lotterie, lotto, slot machines. L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna", aperta fino al 18 febbraio negli spazi Bomben di Treviso. Le visite cominceranno alle 11, costo 3 euro per ogni partecipante (è consigliata la prenotazione tramite il modulo disponibile on line nel sito www.fbsr.it).

L’esposizione, organizzata dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche e curata da Gherardo Ortalli, racconta la storia del gioco d’azzardo, dall’età moderna ai giorni nostri.
La rassegna intende mettere in luce per campioni, con l’esposizione di selezionate testimonianze, come si siano sviluppate nei secoli le pratiche del gioco di fortuna e come abbia operato il controllo pubblico (e in Italia in particolare) nello sforzo di regolarlo.
Questo ha significato anche vedere come le pubbliche finanze abbiano da sempre ricavato un utile finanziario dal controllo, dalla concessione o dal divieto del gioco. Le entrate diventano introiti fondamentali sia per i momenti più difficili (per esempio le lotterie in tempi di guerra e patriottiche), ma anche per imprese di pubblico interesse, come nel caso, per esempio, degli introiti del lotto che nella Roma pontificia sono serviti dal Settecento per la bonifica delle Paludi Pontine o per la Fontana di Trevi o per il Palazzo della Consulta (oggi sede della Corte Costituzionale).

In mostra si possono vedere importanti opere, oggetti e documenti arrivati da collezioni italiane e straniere. Dai Musei Civici di Treviso è giunta la grandiosa Estrazione del gioco del lotto in piazza San Marco, capolavoro di Eugenio Bosa. Grazie alla collaborazione con il Polo Museale del Veneto-Museo Nazionale Collezione Salce sono esposti alcuni manifesti pubblicitari di inizio Novecento. Documenti e giochi antichi provengono dall’archivio della Lotteria Nazionale Belga di Bruxelles così come dalla Collezione Valvassori della Biblioteca Classense di Ravenna, dalla Collezione Alberto Milano, da quella del collezionista bolognese Silvio Berardi, e di studiosi come lo stesso Gherardo Ortalli, Alberto Fiorin e Manfred Zollinger, nonché dalla fabbrica di carte da gioco Dal Negro.