Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festività


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La compagnia "Gli Stra-vaganti" al teatro Da Ponte di Vittorio Veneto

UTENTI, OPERATORI E VOLONTARI IN SCENA CON "VAI VIA NONTENEANDARE"

L'obiettivo: prevenire lo stigma del disagio mentale


VITTORIO VENETO - Il teatro non solo come strumento terapeutico-riabilititativo e di integrazione sociale, ma anche un potente mezzo di prevenzione dello stigma e del pregiudizio nei confronti del disagio mentale. “Vai Via Nonteneandare “ è il titolo dello spettacolo della compagnia “Gli Stra-vaganti” che andrà in scena venerdì 9 febbraio alle 20.30 al teatro Da Ponte di Vittorio Veneto.

La particolarità de “Gli Stra-vaganti” sta in due belle caratteristiche. Ogni spettacolo è frutto di un lavoro intenso ed entusiasta di una compagnia composta da utenti dei centri di Salute Mentale dell’ULSS 2 la Marca Trevigiana, da volontari e da operatori. La carica umana di questo gruppo si traduce in capacità comunicativa, profondità delle emozioni che gli attori riescono a trasmettere agli spettatori, spesso letteralmente assorbiti dalla poesia delle storie, fino a sentirsi in scena. Regia e laboratorio espressivo e teatrale sono opera del lavoro pluriennale di Francesca Bornello, psicologa e psicoterapeuta, che ha ideato nel corso del tempo nuove esperienze creative. Tanti sono gli spettacoli portati con passione non solo nei teatri, ma anche nelle scuole, nelle case di riposo e nei più svariati contesti sociali.
La regista così sintetizza il senso di questo nuovo lavoro e del percorso di laboratorio :” Abbiamo affrontato il tema delle emozioni e in particolare la solitudine. Durante il percorso teatrale ci siamo chiesti: Ti sei mai sentito solo? Che colore ha la solitudine? Che profumo? Che sapore? Abbiamo cercato di stare con tutto ciò e di prendercene cura. Ne sono nati momenti di malinconia, ma soprattutto bellezza, contatto e divertimento, che vogliamo raccontare al pubblico”.

Nel 2005, l’associazione Psiche 2000 e l’allora ULSS 7 insieme alla Cooperativa Insieme Si Può diedero l’avvio al progetto di laboratorio teatrale, fondando la compagnia. Questa iniziativa nel corso degli anni ha coinvolto moltissimi pazienti e numerosi altri soggetti del mondo associativo e delle cooperative. L’obiettivo principale, oltre all’aspetto fortemente terapeutico e riabilitativo del laboratorio espressivo-teatrale, è abbattere il pregiudizio nei confronti delle persone con disagio mentale attraverso il teatro, e quindi tramite un incontro empatico e diretto.