Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La compagnia "Gli Stra-vaganti" al teatro Da Ponte di Vittorio Veneto

UTENTI, OPERATORI E VOLONTARI IN SCENA CON "VAI VIA NONTENEANDARE"

L'obiettivo: prevenire lo stigma del disagio mentale


VITTORIO VENETO - Il teatro non solo come strumento terapeutico-riabilititativo e di integrazione sociale, ma anche un potente mezzo di prevenzione dello stigma e del pregiudizio nei confronti del disagio mentale. “Vai Via Nonteneandare “ è il titolo dello spettacolo della compagnia “Gli Stra-vaganti” che andrà in scena venerdì 9 febbraio alle 20.30 al teatro Da Ponte di Vittorio Veneto.

La particolarità de “Gli Stra-vaganti” sta in due belle caratteristiche. Ogni spettacolo è frutto di un lavoro intenso ed entusiasta di una compagnia composta da utenti dei centri di Salute Mentale dell’ULSS 2 la Marca Trevigiana, da volontari e da operatori. La carica umana di questo gruppo si traduce in capacità comunicativa, profondità delle emozioni che gli attori riescono a trasmettere agli spettatori, spesso letteralmente assorbiti dalla poesia delle storie, fino a sentirsi in scena. Regia e laboratorio espressivo e teatrale sono opera del lavoro pluriennale di Francesca Bornello, psicologa e psicoterapeuta, che ha ideato nel corso del tempo nuove esperienze creative. Tanti sono gli spettacoli portati con passione non solo nei teatri, ma anche nelle scuole, nelle case di riposo e nei più svariati contesti sociali.
La regista così sintetizza il senso di questo nuovo lavoro e del percorso di laboratorio :” Abbiamo affrontato il tema delle emozioni e in particolare la solitudine. Durante il percorso teatrale ci siamo chiesti: Ti sei mai sentito solo? Che colore ha la solitudine? Che profumo? Che sapore? Abbiamo cercato di stare con tutto ciò e di prendercene cura. Ne sono nati momenti di malinconia, ma soprattutto bellezza, contatto e divertimento, che vogliamo raccontare al pubblico”.

Nel 2005, l’associazione Psiche 2000 e l’allora ULSS 7 insieme alla Cooperativa Insieme Si Può diedero l’avvio al progetto di laboratorio teatrale, fondando la compagnia. Questa iniziativa nel corso degli anni ha coinvolto moltissimi pazienti e numerosi altri soggetti del mondo associativo e delle cooperative. L’obiettivo principale, oltre all’aspetto fortemente terapeutico e riabilitativo del laboratorio espressivo-teatrale, è abbattere il pregiudizio nei confronti delle persone con disagio mentale attraverso il teatro, e quindi tramite un incontro empatico e diretto.