Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nell'anticipo delle 12 inizio sofferto poi tanta De Longhi

CHE SPETTACOLO, TVB TRAVOLGE ANCHE TRIESTE E SONO NOVE!

Siderale Isaiah Swann: 8/10 da tre


TREVISO - Treviso suona la nona e travolge anche una delle due capolista, Trieste, dando spettacolo ai 5 mila del Palaverde. Parte subito forte l’Alma con Cittadini, Prandin, Fernandez e una tripla di Janelidze, per la De’ Longhi rispondono Lombardi e Musso. A metà del primo quarto Trieste è sopra di 10 lunghezze: 4-14. Time-out chiamato da coach Pillastrini. Treviso accorcia le distanze grazie alla tripla di Bernardo Musso: 10-14 al 7’ e time-out Trieste. Spettacolare l’intesa tra Swann e Lombardi che prima con un alley oop e poi con un’imponente schiacciata del lungo trevigiano riportano il punteggio in parità per due volte di fila (14-14 e 16-16). La tripla di Imbrò allo scadere chiude il primo quarto di gioco sul punteggio di 22-18 per Treviso. Il secondo quarto di gioco si apre con 4 punti firmati da Bowers cui rispondono le triple consecutive di Imbrò, Swann e Antonutti: Treviso al 13’ conduce sul 31-22 e l’Alma chiama minuto. Baldasso e Bowers mettono a segno un parziale di 5-0 che riporta Trieste sul -4. Fantinelli a 16’25 mette a segno entrambi i liberi, poco prima Imbrò esce dal parquet a causa di una probabile lussazione a un dito della mano. È di John Brown la schiacciata che vale il +10 De’ Longhi. La bomba di Swann manda negli spogliatoi le squadre con il punteggio di 46-35. Ci vogliono quasi due minuti di gioco prima di sbloccare il risultato: ci pensa Eric Lombardi con un tap-in dopo un’entrata di Imbrò. Per Trieste risponde Cittadini da sotto ma al 24’ le lunghezze di vantaggio per i ragazzi di coach Pillastrini sono sempre 11: 48-37. Isaiah Swann (3/4 da tre per lui) concretizza il gioco esaltante della De’ Longhi con la bomba che vale il + 18 (55-37 al 26’); coach Dalmasson è costretto a chiamare time-out ma, subito dopo, Antonutti con un gioco da tre punti porta i suoi al vantaggio in doppia cifra. Un terzo quarto quasi perfetto per Treviso, che con un parziale di 16-8 chiude la frazione sul risultato di 62-43.Baldasso e Prandin cercano di accorciare le distanze ma Swann è decisamente “on fire” e infila due bombe consecutive (68-47 al 33’).
La lunghezza della panchina trevigiana viene evidenziata quando al 34’ Bruttini e Antonutti (due falli ciascuno) escono dal terreno di gioco per dar spazio a Brown e Lombardi, mentre un minuto dopo entra un ispiratissimo Swann per capitan Fantinelli (12 punti, 6 rimbalzi e 6 assist), osannato dai 5000 del Palaverde. A tre minuti e mezzo dalla fine del match è proprio il play/guardia USA a infilare la sua sesta tripla che vale il +22 (75-53) per la De’ Longhi. Isaiah esce a poco più di un minuto dalla fine ed è standing-ovation meritatissima (27 punti con 8/10 da tre) per lui. Ormai è garbage time e tutto il Palaverde fa festa. Il punteggio finale è di 83-63, nona vittoria consecutiva: record di franchigia.


DE’ LONGHI TREVISO – ALMA TRIESTE 83-63

DE’ LONGHI: Fantinelli 12 (4/7, 0/1), Imbrò 6 (0/4, 2/3), Musso 5 (1/1, 1/6), Lombardi 11 (5/9, 0/1), Brown 8 (3/11 da 2); Sabatini 2 (0/3, 0/1), Bruttini 2 (1/2 da 2), Swann 27 (1/2, 8/10), Antonutti 10 (2/2, 1/2), Negri 0 (0/1 da 3). Ne: Poser. All.: Pillastrini
ALMA: Fernandez 9 (1/3, 2/6), Prandin 8 (2/5 da 2), Cavaliero 2 (0/1, 0/4), Janelidze 7 (2/3, 1/3), Cittadini 8 (3/3 da 2); Coronica 0 (0/1, 0/1), Schina 2 (1/1 da 2), Baldasso 7 (2/2, 1/6), Bowers 14 (7/11, 0/2), Loschi 6 (2/2, 0/3). Ne: Deangeli. All.: Dalmasson
ARBITRI: Ursi, Boscolo Nale, Raimondo
NOTE: pq 22-18, sq 46-35, tq 62-43. Tiri liberi: TV 13/17, TS 11/15. Rimbalzi: TV 29+12 (Brown 3+7), TS 31+8 (Janelidze 9+1). Assist: TV 17 (Fantinelli 6), TS 12 (Cavaliero 5). Spettatori: 4988.