Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì camminata notturna a lume di candela lungo il Piave

BREDA SI ILLUMINA DI MENO PER FAVORIRE AMBIENTE E MOBILITÀ DOLCE

Comune e Piavenire insieme per la campagna sul risparmio energetico


BREDA DI PIAVE - Quello di valorizzare il paesaggio e incentivare la sensibilità dei bredesi e dei cittadini del medio corso della Piave nei confronti dell’ambiente circostante, unito allo sforzo di realizzare una mobilità dolce con progetti di lunga visione come le piste ciclabili, è uno degli obiettivi prioritari dell'amministrazione municipale. Per questo la giiunta guidata da Moreno Rossetto ha colto con entusiasmo la proposta di Piavenire per organizzare una serie di eventi collegati a “M’illumino di meno”.

LE INIZIATIVE

Dal 19 febbraio, una mostra sulla biodiversità e sostenibilità allestita nei locali del municipio. Un allestimento composto da tavole, foto e pannelli esplicativi, visitabile fino al 25 febbraio con gli orari di apertura del Comune. Previsti visite e approfondimenti per le scuole primarie e secondarie del territorio.

Venerdì 23 febbraio:
alle 18.30 in via del Passo a Saletto, “La Piave, in cammino - M’illumino di Meno”, camminata libera notturna lungo la Piave accompagnati da narratori e musicisti, con pic-nic finale con prodotti km zero a lume di candela.


Sabato 24 febbraio: alle 9.45 a Villa Olivi l’incontro “La Piave in Cammino – Mobilità sostenibile, tracce di percorsi e prospettive”. Un momento di riflessione pubblico sulla mobilità dolce, ecosostenibile e slow con il coinvolgimento di esperti.  Interverranno: Moreno Rossetto, sindaco di Breda di Piave, Fabio Tullio di Legambiente Piavenire, Maurizio Billotto, vicepresidente Legambiente Veneto, Circolo Legambiente Veneto Orientale, gestore della Green Station del Comune di San Stino di Livenza, Luciano Fregonese, presidente consorzio Bim Piave, Davide Pellizzon, direttore dei lavori della pista “La Piave”, Matteo D’Ambros, del dipartimento di Culture del progetto Università Iuav di Venezia, rappresentanti della Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

Domenica 25 febbraio: alle 9.30 in via Medaglie d’oro 29 a Candelù “Camminata per la Piave”, passeggiata lungo i percorsi golenali insieme ai cittadini, associazioni, gruppi podistici e di cammino con pic nic finale.

“Siamo felici di promuovere queste iniziative di Piavenire - ha ribadito il sindaco Rossetto - che guardano alla mobilità dolce, al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente, specie della delicata area del Piave, tre punti cardine della nostra Amministrazione”. “Camminare permetterà di ammirare la bellezza del territorio ma anche osservare e analizzare la situazione dell’ambiente che ci circonda” ha aggiunto Fabio Tullio di Piavenire.