Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Tre appuntamenti a Zero Branco e uno a Quinto di Treviso

MARZO IN MUSICA, AL VIA LA RASSEGNA IN VILLA GUIDINI

Si inizia il 25 febbraio con il duo pianistico Baiocchi Pivato


ZERO BRANCO - Quarta edizione di Marzo in Musica, la rassegna ideata dall'associazione culturale Chromatica con il patrocinio del Comune di Zero Branco e, da quest'anno, del Comune di Quinto di Treviso, dove si terrà uno dei quattro appuntamenti in programma.

L'inizio della rassegna, a dispetto del suo nome, è però anticipato a questa domenica 25 febbraio, ore 17.00, per legare il concerto alla vernice di un'esposizione artistica ospitata in Villa Guidini.
Il duo pianistico formato da Mariella Baiocchi e Arturo Pivato aprirà infatti la quarta edizione eseguendo un programma da concerto davvero brillante e originale. Verranno proposte all’ascolto alcune pagine meno note della musica d’autore al femminile, in un viaggio simbolico tra la Francia e la Germania del periodo tardo romantico. Al tocco sensibile e sicuro del duo Baiocchi – Pivato è quindi affidata l’esecuzione dei “ Six Valses-Caprices” di Mélanie Bonis, come i “Pieces Romantiques op.55 di Cécile Chaminade, musica brillante, dall’ascolto piacevole, eseguita raramente nei programmi da concerto. Il viaggio musicale farà poi tappa anche in Germania, attraverso le note dei “Sechs Walzer op.22” e i “Cinq Pièces Pittoresques op. 34 di Max Reger.

Sabato 3 Marzo, ore 20.45, alla chiesa di Chiesa di Santa Cristina, Quinto di Treviso, protagonista il coro Serenissimae Collegium, nato da una idea del mnaestro Marco Rinaldi formato da musicisti, strumentisti, didatti uniti dalla passione comune per la voce e il canto. L'ensemble vocale è al suo debutto ufficiale e sarà accompagnato per l’occasione dagli strumentisti dell’Ensemble “Venice Music Project”, del quale fa parte il Soprano Liesl Odenweller, voce solista nei “Magnificat” di Vivaldi e Galuppi, insieme al Soprano secondo Federica Cazzaro, al Contralto Alice Dal Col e al giovane Tenore Enrico Basso. Per presentarsi al pubblico ha scelto di eseguire un repertorio esclusivo di musica sacra del barocco veneziano: il “Magnificat” RV 610 per 4 voci soliste, coro, 2 oboi, archi e basso continuo in sol minore di Antonio Vivaldi (1678 – 1741), scritto per le orfanelle del Conservatorio della Pietà di Venezia nel 1715. Il Salmo 115 “Credidi propter quod” di Antonio Lotti (1666 – 1740), scritto per i Vespri in San Marco. A conclusione del concerto il “Magnificat” in sol maggiore per Soprano, Coro e Orchestra di Baldassarre Galuppi, detto il Buranello (1706 – 1785), che fu allievo dello stesso Antonio Lotti nonché esponente del periodo tardo barocco e del nuovo “stile galante”.

Si cambia genere domenica 11 Marzo, ore 17.00, sempre al teatro di Villa Guidini con il duo elettro-acustico Chris Horses & Joe Bianco.
Suoni e parole in Musica che raccontano attraverso le vibrazioni aneddoti e storie riguardanti le vite di due giovani musicisti veneti.

La conclusione della rassegna, domenica 18 marzo al teatro di Villa Guidini, sarà affidata alla giovane e talentuosa orchestra “I flauti di San Marco”, di circa 40 elementi, diretta dal maestro Michele Ghedin. In programma le più belle colonne sonore del cinema, da Morricone a Rota a Piovani...

Sopra il link all'intervista a Gianpietro Puleo, presidente dell'associazione Chromatica.

Per info: www.chromatica.it