Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette esecutore e mandante, un 51enne ed un 71enne

ATTENTATO A MONFUMO, ARRESTATI I RESPONSABILI

L'atto era stato compiuto ai danni di Simone Rech


TREVISO - Un'elaborata attività investigativa ha permesso ai Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto di arrestare i responsabili dell’attentato dinamitardo compiuto lo scorso 3 ottobre in danno dell’abitazione di un noto imprenditore vitivinicolo pedemontano, Simone Rech, 31 anni, di Monfumo.

I rilievi e le attività tecniche, unitamente ad una intensa attività informativa condotta dai militari della Stazione Carabinieri di Asolo in collaborazione con quelli del NORM di Castelfranco, hanno consentivo di identificare i colpevoli in due soggetti della zona, Primo Possamai (51enne) esecutore materiale ed il suo mandante Attilio Bergamin (71enne), legato da parentela con la famiglia della vittima, con la quale da tempo era in forte contrasto.

L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Treviso, ha richiesto il coinvolgimento di numerosi Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso con il supporto del Nucleo Cinofili di Torreglia (PD) e degli artificieri di Padova.

TrevisoToday - cronaca e notizie da Treviso