Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'analisi del sindacato sul mercato del lavoro trevigiano

NELLA MARCA 6.500 NUOVI POSTI DI LAVORO NEL 2017

Il monito Cisl: "Ancora troppi contratti precari"


TREVISO - Continua a crescere l'occupazione nella Marca Il 2017 si è chiuso con un saldo tra assunzioni e cessazioni in positivo per 6.420 unità, valore superiore al 2016, quando ci si era fermati a più 5.925 posizioni da lavoro dipendente. Il mercato del lavoro trevigiano, in linea con quello veneto, si sta allontanando sempre più dal momento più difficile della crisi occupazionale, registrato nel dicembre 2014, quando all’appello mancavano oltre 30 mila posti di lavoro: negli ultimi tre anni, sono stati recuperati più di 20 mila posizioni. Battuta d’arresto invece per quanto riguarda l’ultimo trimestre 2017, tradizionalmente negativo ma nell’anno appena passato segnato anche presumibilmente dall’attesa, per le assunzioni, degli incentivi inseriti nella Finanziaria per il 2018. È quanto emerge dall’analisi periodica condotta dall’Ufficio Studi della Cisl Belluno Treviso e presentata dal segretario generale Cinzia Bonan e dal segretario Gianni Pasian.
Nel 2017 le assunzioni sono state 139.010 (113.985 nel 2016) e le cessazioni 132.590 (108.060 nel 2016). A Treviso si assume soprattutto a tempo determinato: il 47% dei contratti è infatti a tempo (nel 2016 la percentuale era del 45,8%), con un saldo di +6.800. In crescita anche i contratti di somministrazione (+860 il saldo). Saldo negativo invece per i contratti a tempo indeterminato: -2.430 contro il +375 dell’anno precedente: rappresentano poco meno del 12%, contro il 14% del 2016.
A livello settoriale, la crescita ha riguardato soprattutto l’industria, che chiude con un saldo di +2.625 (+37% rispetto al 2016, quando il saldo era di 1.920 posizioni). A trainare la positività è stato soprattutto il settore metalmeccanico, che ha chiuso il 2017 con un saldo pari a 1.630 (1.055 nel 2016). Anche le costruzioni si sono risollevate nel 2017, con 275 posti di lavoro guadagnati (nel 2016 erano 135). Fra i servizi, bene il commercio all’ingrosso (+ 425 il saldo rispetto a +130 del 2016), il settore trasporti e magazzinaggio (saldo raddoppiato nel 2017). Crollo dell’occupazione nei servizi finanziari (-360 nel 2017, - 360 nel 2016).

Galleria fotograficaGalleria fotografica