Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Qualche problema per la viabilità nel resto della Marca

TREVISO SI SVEGLIA SOTTO LA NEVE: ATTESI 10 CENTIMETRI

Pronto il piano del Comune, con 500 quintali di sale


TREVISO - Treviso si sveglia sotto la neve: come previsto, dopo le temperature gelide, la perturbazione ha portato i primi fiocchi anche sul capoluogo della Marca.
Sono attesi da cinque a dieci centimetri di coltre. E intanto è scattato il piano di emergenza per evitare che la nevicata crei troppi problemi al traffico e al normale svolgersi delle attività cittadine.
In prima linea, naturalmente, il Comune. L'assessore Ofelio Michielan insieme al capo della protezione civile Andrea Saccone e il geometra Daniele Granello coordinatore del settore lavori pubblici ha disposto un preciso piano di intervento, con una ventina di addetti, 18 mezzi e 500 quintali di sale da spargere sulle strade.


Per fronteggiare l’emergenza dalle 5:30 di questa mattina sono operativi su tutto il territorio comunale uomini e mezzi della protezione civile e del settore lavori pubblici. Alcuni si erano messi in funzione già da mercoledì sera.
“Stiamo lavorando per ridurre al minimo i disagi causati dalla neve – dichiara l’assessore alla protezione civile Ofelio Michielan che da questa mattina lavora alla gestione dell’emergenza -. Ringrazio tutti gli uomini che da questa mattina presto stanno lavorando. Sono già state battute con i mezzi spargisale, le principali strade della città sia del centro storico che dei quartieri. Lì dove possibile siamo già intervenuti anche sulle strade laterali e soprattutto lungo i marciapiedi dove è più probabile che si formi del ghiaccio pericoloso per i pedoni. Stiamo inoltre intervenendo per rispondere a tutte le segnalazioni che ci arrivano direttamente in centrale, personalmente o all'ufficio dei lavori pubblici".   Sorvegliati speciali i luoghi sensibili come gli ospedali, dove la protezione civile sta intervenendo, le piazze principali, i cimiteri e i palazzi pubblici, oltre all’area Appiani.  Al momento non ci sono segnalazioni di incidenti da parte della polizia locale.
Si ricorda che per chiamate di emergenza è possibile rivolgersi al seguente numero di telefono: 0422/658340. Ulteriori informazioni sul sito della Protezione civile.

Nel frattempo il sindaco di Treviso Giovanni Manildo ha invitato tutti i cittadini alla massima prudenza e alla collaborazione: “Conto sulla collaborazione di tutti i trevigiani – dice - Il piano neve è pronto da giorni e per questo ringrazio la protezione civile e l'assessore Michielan che ci hanno lavorato. Ognuno di noi potrà fare qualcosa: oltre ad alzarci un po' prima e a vestire di più i nostri figli, sarebbe bello, per chi può, accompagnarli a scuola a piedi, magari godendosi la neve come facevamo da piccoli. Proviamo, in puro stile trevigiano, a darci tutti da fare”.

BUS E CORRIERE REGOLARI, QUALCHE RALLENTAMENTO
Mom l'azienda unica del trasporto pubblico locale, comunica che a causa delle condizioni del manto stradale, specie nella viabilità minore e nella Pedemontana, si sono verificate alcune problematiche: ad esempio mezzi bloccati per incidenti, dovuti ad autoveicoli che si sono messi di traverso, occupando la carreggiata.

Tuttavia non si sono registrati episodi gravi.

Viste le previsioni meteo, l'allerta era massima già da giorni, La Sala controllo esercizio, centrale operativa che controlla in tempo reale tutte le corse sulla rete, ha iniziato l'operatività alle 5 del mattino.
Unica problematica da segnalare sulla linea 112, da Montebelluna a Trevignano: nell'incrociare un mezzo pesante che proveniva nella direzione opposta, il bus ha accostato verso il ciglio rimanendo bloccato a lato della strada.
Nessun problema è stato riportato dall'unico passeggero a bordo: si è fermato un altro bus Mom, che lo ha riportato a Montebelluna in pochi minuti. In via precauzionale, specialmente nella Pedemontana, sono stati prevalentemente messi su strada mezzi fino a 12 metri per evitare eventuali problemi di stabilità. La rete di comunicazione ha funzionato: è infatti arrivata con il necessario preavviso la comunicazione da parte di Trenitalia della soppressione di uno dei treni sulla tratta Lancenigo-Treviso, utilizzato dagli studenti abbonati MOM. L'azienda ha provveduto a inviare sul posto i bus sostitutivi in tempo utile per l'uscita da scuola.

 Test superato anche in condizioni estreme per il nuovo servizio modificato proprio da oggi sulla Linea 21, che non arriva più a Preganziol ma si attesta a San Lazzaro, e per la linea 8E che effettua il collegamento diretto Treviso-Mestre-Venezia, grazie alla sinergia tra Mom e Avm/Actv. Tutte le corse si sono svolte con regolarità.