Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Poche settimane fa era stato condannato a un anno, con pena sospesa

PROFUGO SORPRESO PER LA SECONDA VOLTA A SPACCIARE IN VIA ROMA

Nigeriano 40enne colto in flagrante dalla Polizia locale


TREVISO - La vendita della droga stava per compiersi. Ad osservare la scena, giovedì sera, alle 22, in via Roma a Treviso, però, c'erano anche gli agenti in borghese della Polizia locale, che a quel punto sono intevenuti. I poliziotti hanno bloccato acquirente e pusher: quest'ultimo ha reagito, cercando di fuggire e colpendo più volte gli uomini della Municipale, per cercare di aprirsi la via.
Nonostante la colluttazione, la pattuglia è riuscita infine a immobilizzare lo spacciatore. Tolto il cappuccio che gli copriva il volto, gli agenti hanno riconosciuto una vecchia conoscenza: un richiedente asilo quarantenne originario della Nigeria, precedentemente ospitato in un centro accoglienza della città, ma ora allontanato. L'uomo poche settimane fa, era stato sorpreso, sempre dalla Polizia Locale e sempre nella stessa zona, mentre vendeva dosi ad un altro italiano. Arrestato e processato per direttisssima, la mattina dopo era stato condannato a 12 mesi con pena sospesa e quindi rimesso il libertà. Ora, per lui, una seconda denuncia a piede libero.
"Ringrazio ancora una volta gli agenti della Polizia locale di Treviso - commenta il comandante Maurizio Tondato - per la grande professionalità che continuano a dimostrare e al grande attaccamento alle istituzioni anche se purtroppo in alcuni casi  si trovano a dover intervenire nei confronti di soggetti già noti alla giustizia e con precedenti penali".