Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE ╚ L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Elezioni politiche 2018, affluenza all'81,7%

LEGA PRIMO PARTITO IN VENETO CON OLTRE IL 30%

A livello nazionale guida M5S, gi¨ il Pd


TREVISO - La Lega ritrova la sua roccaforte nella Marca e si impone come primo partito in Veneto, compiendo un balzo notevole anche su scala nazionale. Dove il maggior numero di voti alla Camera li raccoglie il Movimento 5 Stelle, con oltre il 32 per cento. La coalizione di centrodestra, però, fiora il 37% con la Lega  al 17 che sorpassa Forza Italia al 14. Scivolone del Pd, che si ferma al 18,8.
In Veneto il Carroccio si attesta al 30,2% alla Camera e al 31,8 al Senato. Il Movimento 5 Stelle supera il 24%, con il Pd al 16,7 a Montecitorio e raggiunge il 17 per Palazzo Madama. In provincia il partito di Matteo Salvini supera da solo il 37 per cento. Il centrodestra fa l'en plein nei collegi uninominali della Marca per entrambe i rami del Parlamento e in regione conquista 35 seggi su 50 alla Camerao. L'M5S ne porta a casa 5, uno in più del Pd, nessuno per le altre forze. Il centrodestra elegge anche 17 senatori, i Pentastellati 4 e i Democratici 3 .
I risultati nazionali, però, come previsto, lasciano aperti numerosi dubbi sulla possibilità di arrivare a formare un governo.

Si conferma anche la crescente disaffezione dei cittadini verso la politica, complici anche certe lungaggini nelle operazioni di voto, soprattutto dovute al nuovo tagliando antifrode, con code ai seggi e più di qualcuno che ha rinunciato: l'affluenza rimane sotto il 79% in regione e al 79,2% nel Trevigiano, la più bassa nelle ultime quattro tornate di elezioni politiche, circa 9 punti in meno rispetto al 2006.

L'AFFLUENZA DURANTE LA GIORNATA

Sfiora il 65% l'affluenza in provincia di Treviso alle ore 19, per le elezioni politiche. Dato in linea con quello regionale e di quasi sette punti superiore della media nazionale, intorno al 58,5%. Al primo aggiornamento, alle 12, in provincia di Treviso l'affluenza ai seggi elettorali si attesta al 22,51 per cento, di poco al di sopra del dato dell'intero Veneto (al 22,26%), mentre la media nazionale è di poco superiore al 19,2%. Qualche coda ai seggi, dovuta soprattutto all'allungarsi delle operazioni burocratiche di registrazione degli elettori per l'introduzione del nuovo tagliando antifrode: un'appendice con un codice alfanumerico di 16 cifre che lo scrutatore addetto deve annotare al momento della consegna della scheda e che poi il presidente strappa, dopo averne verificato la corrispondenza, prima di introdurre la scheda nell'urna.