Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/289: COLPO DI RORY MCILROY NEL WGC DI SHANGHAI

Il nordirlandese si impone al playoff su Schauffele


SHANGHAI - Sheshan International GC. È in atto l’ultima delle quattro gare stagionali del World Golf Championships, il circuito mondiale secondo per importanza solo ai quattro major. Due gli azzurri in Campo, Francesco Molinari e Andrea Pavan, difende il titolo lo statunitense Xander...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Ulss2 presenta le soluzioni per semplificare l'ex Haccp

SICUREZZA ALIMENTARE: AL VIA UN PROGETTO PILOTA PER LE PICCOLE AZIENDE

Un convegno mercoledì 7 marzo a Valdobbiadene


VALDOBBIADENE - “La semplificazione per le microimprese alimentari. Sparisce il manuale HACCP. L’Azienda ULSS2 presenta le soluzioni”. Il progetto pilota per la semplificazione del sistema di autocontrollo nelle microimprese alimentari verrà presentato mercoledì 7 marzo presso l’Auditorium C. Piva di Valdobbiadene, nel contesto dell'Antica Fiera di San Gregorio. Iniziato nel 2017 con l’obiettivo di estenderlo a tutte le province venete, il progetto andrà per semplificare le procedure ex Haccp a circa 7.000 imprese alimentari tra panifici, gelaterie, bar, ristoranti, trattorie, agriturismi, macellerie, pescherie, botteghe di generi alimentari e diverse altre tipologie. Soggetti attuatori di questa vera rivoluzione il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ULSS 2, l’Istituto zooprofilattico delle Venezie e le associazioni di categoria della provincia di Treviso.

Un incontro di primaria importanza soprattutto per le Piccole Produzioni Locali (PPL), ovvero le aziende alimentari con un ridotto circuito commerciale che realizzano prodotti alimentari tradizionali del territorio veneto.  Fino ad oggi la sicurezza alimentare doveva essere dimostrata con l’adozione obbligatoria del sistema HACCP, sistema che comporta la registrazione quotidiana di dati spesso scontati ed inefficaci in un’azienda di piccole dimensioni, distogliendo energie importanti alle imprese. Ora questo programma punterà a sollevare le imprese dagli adempimenti burocratici pesanti, onerosi e soggetti a rischio sanzioni per dedicarsi più serenamente alla propria attività, migliorando inoltre il rapporto con gli enti di controllo, senza però dimenticare il consumatore, che potrà comunque stare tranquillo in quanto la sicurezza alimentare sarà garantita attraverso percorsi semplici ed efficaci. Il progetto è destinato a decollare dalla Marca per diventare un nuovo esempio di virtuosismo veneto. L’Azienda ULSS 2, con questo progetto di semplificazione di autocontrollo nelle imprese alimentari, diventerà il punto di riferimento per gli imprenditori in un percorso virtuoso, ricoprendo un ruolo di controllo per una prevenzione e formazione dei soggetti coinvolti.

Alla presentazione del nuovo percorso virtuoso di semplificazione interverranno: Luciano Fregonese, Sindaco di Valdobbiadene; Pierantonio Geronazzo, Assessore alle Attività Produttive e Agricoltura; Stefano De Rui, Coordinatore Provinciale Servizi Veterinari e SIAN; Giuseppina Girlando, Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione; Michela Favretti, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.