Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Ulss2 presenta le soluzioni per semplificare l'ex Haccp

SICUREZZA ALIMENTARE: AL VIA UN PROGETTO PILOTA PER LE PICCOLE AZIENDE

Un convegno mercoledì 7 marzo a Valdobbiadene


VALDOBBIADENE - “La semplificazione per le microimprese alimentari. Sparisce il manuale HACCP. L’Azienda ULSS2 presenta le soluzioni”. Il progetto pilota per la semplificazione del sistema di autocontrollo nelle microimprese alimentari verrà presentato mercoledì 7 marzo presso l’Auditorium C. Piva di Valdobbiadene, nel contesto dell'Antica Fiera di San Gregorio. Iniziato nel 2017 con l’obiettivo di estenderlo a tutte le province venete, il progetto andrà per semplificare le procedure ex Haccp a circa 7.000 imprese alimentari tra panifici, gelaterie, bar, ristoranti, trattorie, agriturismi, macellerie, pescherie, botteghe di generi alimentari e diverse altre tipologie. Soggetti attuatori di questa vera rivoluzione il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ULSS 2, l’Istituto zooprofilattico delle Venezie e le associazioni di categoria della provincia di Treviso.

Un incontro di primaria importanza soprattutto per le Piccole Produzioni Locali (PPL), ovvero le aziende alimentari con un ridotto circuito commerciale che realizzano prodotti alimentari tradizionali del territorio veneto.  Fino ad oggi la sicurezza alimentare doveva essere dimostrata con l’adozione obbligatoria del sistema HACCP, sistema che comporta la registrazione quotidiana di dati spesso scontati ed inefficaci in un’azienda di piccole dimensioni, distogliendo energie importanti alle imprese. Ora questo programma punterà a sollevare le imprese dagli adempimenti burocratici pesanti, onerosi e soggetti a rischio sanzioni per dedicarsi più serenamente alla propria attività, migliorando inoltre il rapporto con gli enti di controllo, senza però dimenticare il consumatore, che potrà comunque stare tranquillo in quanto la sicurezza alimentare sarà garantita attraverso percorsi semplici ed efficaci. Il progetto è destinato a decollare dalla Marca per diventare un nuovo esempio di virtuosismo veneto. L’Azienda ULSS 2, con questo progetto di semplificazione di autocontrollo nelle imprese alimentari, diventerà il punto di riferimento per gli imprenditori in un percorso virtuoso, ricoprendo un ruolo di controllo per una prevenzione e formazione dei soggetti coinvolti.

Alla presentazione del nuovo percorso virtuoso di semplificazione interverranno: Luciano Fregonese, Sindaco di Valdobbiadene; Pierantonio Geronazzo, Assessore alle Attività Produttive e Agricoltura; Stefano De Rui, Coordinatore Provinciale Servizi Veterinari e SIAN; Giuseppina Girlando, Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione; Michela Favretti, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.