Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I comuni: Breda, Carbonera, Maserada, Ponzano, Povegliano e Villorba

SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI TRA 6 COMUNI DELLA MARCA

La nuova gestione coinvolgerà oltre 64mila cittadini


Servizi Sociali Associati tra 6 comuni della provincia di Treviso. Gli amministratori dei Comuni di Breda di Piave, Carbonera, Maserada sul Piave, Ponzano Veneto, Povegliano e Villorba dopo un lungo ma proficuo lavoro in team, che ha coinvolto anche assistenti sociali e funzionari, hanno raggiunto l'obiettivo di redigere ed approvare il nuovo regolamento dei Servizi Sociali. Questo traguardo porterà alla gestione associata dei Servizi che coinvolgerà in modo omogeneo oltre 64.000 cittadini.
Il Regolamento, approvato da tutti i comuni coinvolti, si fonda infatti su una ragionata e complessa valutazione scientifica il cui scopo è quello di poter raggiungere in un ampio ambito territoriale l’omogeneità dei criteri e
degli interventi in ambito sociale al fine di eliminare situazioni di bisogno ed emarginazione, garantendo pari dignità a tutti gli individui. Il nuovo regolamento si pone anche gli obiettivi di promuovere la partecipazione e lo sviluppo dei cittadini e sviluppare politiche specifiche, rivolte a giovani, famiglie, donne, associazioni.