Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La periodica rilevazione della Camera di commercio sul manifatturiero

PER L'INDUSTRIA TREVIGIANA LA MAGGIOR CRESCITA DA OTTO ANNI

Nell'ultimo trimestre 2017 produzione a più 7,1%


TREVISO - L’ultimo scorcio dell’anno 2017 è stato molto positivo per l’industria manifatturiera veneta. La produzione è in crescita del 6,2% rispetto al 4° trimestre 2016 e il fatturato del 6,8%. E ancor meglio è andata in provincia di Treviso: a fine anno, la produzione ha segnato un incremento del 7,1% rispetto al medesimo periodo del 2016. Era dal 2010 che non si registrava una performance di questa portata. "Ma allora si trattava di rimbalzi illusori - sottolinea il presidente della Camera di commercio, Mario Pozza -, prima di precipitare nella seconda lunga fase recessiva, perdurata fino al 2015. Oggi invece tutti gli indicatori concorrono a disegnare un quadro di forte irrobustimento della crescita, al traino della domanda internazionale e del ciclo degli investimenti. Se ne stanno avvantaggiando, infatti, le industrie di beni strumentali e quelle che operano nei beni intermedi”.
In parallelo con la produzione, cresce anche il fatturato delle imprese manifetturiere trevigiane: tra ottobre e dicembre scorso ha archiviato un più 5,6%, anche se, in questo caso, leggermente inferiore alla media regionale, al 6,8.  E l'accelerazione trova riscontro anche nel grado di utilizzo degli impianti, salita al 74,9%, ben al di sopra dei livelli toccati negli ultimi tre mesi del 2016 (72,1%).
“Ma quel che emerge con più soddisfazione da quest’ultima tornata di dati – aggiunge Pozza – è che finalmente questa crescita non riguarda solo una punta limitata dell’economia. Oltre il 60% delle imprese trevigiane del campione (e sono 240, cui fanno riferimento quasi 12.500 addetti) ci conferma aumenti della produzione e del fatturato, in tutte le classi dimensionali”.