Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Comune soddisfatto il progetto del gruppo di Archiutti

VENETA CUCINE, FABBRICA DA 10 MILIONI DI EURO AD OLMI

Previste 45 nuove assunzioni su 80 addetti


La sede centrale di Veneta Cucine a BiancadeSAN BIAGIO DI CALLALTA - Sarà pronto per l’estate prossima il nuovo stabilimento che Veneta Cucine sta realizzando nella zona industriale a Olmi di San Biagio di Callalta. Si tratta di un progetto articolato con uno stabilimento di circa 11.000 mq su una superficie di oltre 32 mila metri quadrati. L’investimento è consistente: oltre 10 milioni di euro compreso l’acquisto di nuovi impianti “industria 4.0” che saranno utilizzati per la produzione di componenti delle cucine che ogni giorno – sono ben duecento - escono dai cinque siti produttivi.
Nei giorni scorsi lo staff di Veneta Cucine, gruppo che fa capo alla famiglia di Carlo Giacomo Archiutti che nel 1967 fondò la prima fabbrica a Biancade, ha incontrato il sindaco Alberto Cappelletto e alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale per fare il punto sull’ambizioso progetto, anche in termini occupazionali. Ed è in particolare ai nuovi posti di lavoro previsti che guarda il primo cittadino: “A regime il nuovo stabilimento di Olmi avrà 80 dipendenti di cui 45 da nuove assunzioni. Penso che questa sia una gran bella notizia per il nostro territorio che potrà contare sull’arrivo di un’azienda blasonata, non solo in termini di dati economici e di qualità del prodotto, ma anche per le buone relazioni esistenti con i lavoratori. Ringrazio la famiglia Archiutti per aver scelto di investire nel comune di San Biagio”. Gli fa eco Carlo Giacomo Archiutti, spiegando le motivazioni della scelta: “Altro che delocalizzazione, noi continuiamo ad investire in Italia perché vogliamo che i benefici del nostro investimento ricadano sul nostro territorio”.
Veneta Cucine ha chiuso il 2017 con un fatturato complessivo pari a 190 milioni di euro e una produzione di circa 50 mila cucine uscite dai cinque siti produttivi oggi attivi e destinate ai mercati di Europa, Asia, Africa, Nord e Sud America, grazie ad una rete di distribuzione che può contare su circa 1000 rivenditori in tutto il mondo. Forte di questi numeri il Gruppo Veneta Cucine si conferma la più grande piattaforma italiana di mobili per cucina: con oltre 500 addetti oggi l’azienda progetta, produce, gestisce, amministra e distribuisce 10 sistemi, 40 modelli su 7 diverse scocche, che generano 300 varianti cromatiche e materiche, con infinite possibilità di personalizzazioni.