Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fermato dai Carabinieri, probabile movente economico

ARRESTATO IL PRESUNTO KILLER DEI CONIUGI DI ROLLE

35enne di Refrotolo accusato del duplice omicidio


CISON DI VALMARINO - Sarebbe un 35enne di Refrontolo, il presunto omicida dei coniugi di Rolle di Cison vi Valmarino. I carabinieri l'hanno arrestato nelle prime ore di questa mattina. Sergio Papa, questo il nome dell'uomo, risiederebbe nel comune vicino a quello del luogo del delitto, dove è stato fermato dai militari dell'Arma. Secondo le prime indiscrezioni, l'uccisione potrebbe essere dovuta ad un movente di tipo economico.
Il pm ha convalidato l'arresto e l'individuo è stato portato nel carcere di Santa Bona, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Su di lui pende l'accusa di aver ucciso, il primo marzo scorso, Loris Nicolasi e Anna Maria Niola, marito e moglie di 72 e 69 anni, a colpi di spranga e di un'arma da taglio, forse un pugnale. I due corpi agonizzanti erano stati abbandonati nel giardino della loro villetta isolata a Rolle, frazione di Cison di Valmarino, sulle colline trevigiane, dove erano stati poi ritrovati dalla figlia Katiuscia, poco dopo pranzo, al rientro dal lavoro. La coppia ha anche un altro figlio, Eddi, che da tempo vive in Germania e aveva rapporti saltuari con la famiglia d'origine.
Intanto sono stati fissati i funerali della coppia: una commemorazione laica si terrà martedì 13 marzo, alle 15, nel parco ex Villa Bidasio a Nervesa della Battaglia.