Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Barbiero: "Si investa, ma nel rispetto delle regole"

IN ARRIVO 23 MILIONI DI EURO IN PIÙ PER 35 COMUNI TREVIGIANI

Lo Spi Cgil calcola le somme svincolate dal pareggio di bilancio


TREVISO - I bonus che liberano 900 milioni di euro dai vincoli del pareggio di bilancio saranno distribuiti fra duemila Comuni italiani che potevano chiedere di finanziare investimenti con avanzo o con nuovo indebitamento. Tra queste amministrazioni comunali beneficiarie, 35 sono trevigiane, per un totale di investimento complessivo possibile pari a 23milioni 159mila euro. A renderlo noto è il Centro Studi del Sindacato Pensionati della Cgil di Treviso che ha guardato dentro al Decreto del Ministero dell'Economia del 9 febbraio scorso, osservando le poste di bilancio ente per ente.

Le somme svincolate dalla griglia del pareggio: 10milioni 484mila euro vanno alla messa in sicurezza di edifici pubblici e territorio, 7milioni 376mila euro sono destinati all'edilizia scolastica e 5milioni 308mila euro agli impianti sportivi.
Tra i Comuni trevigiani, si scopre così che a poter svincolare più somme è il capoluogo con 5milioni 432mila euro destinati per la maggior parte (5milioni 245mila euro) in interventi di messa in sicurezza di edifici pubblici e territorio. Segue il Comune di Trevignano con 3milioni 100mila euro, tutti destinati in impiantistica sportiva, e quello di Oderzo con 2milioni 83mila euro per l’edilizia scolastica. Fanalini di coda Cimadolmo e Zenson di Piave, rispettivamente con 18mila e 17mila euro, sempre in investimenti in edilizia scolastica. Mentre Portobuffolé, il meno popoloso municipio della Marca, potrà svincolare 1milione di euro in sicurezza degli edifici pubblici e territorio.

Dati alla mano, il monitoraggio condotto supporterà lo Spi Cgil di Treviso nell’azione di contrattazione sociale con i Comuni del territorio. Un’attività di confronto che conta già nei primi mesi dell’anno 35 incontri e 13 verbali d’intesa sottoscritti tra organizzazioni sindacali e amministrazioni comunali. "Vista la possibilità data a questi 35 Comuni trevigiani di svincolare le somme ci auguriamo che si proceda quanto prima agli stanziamenti in progetti per il territorio -  commenta Paolino Barbiero, segretario generale del sindacato pensionati della Cgil trevigiana -. Come Cgil chiediamo ai Sindaci di cogliere l’opportunità mettendo in circolazione tali risorse in lavori pubblici, dentro un quadro di legalità e di trasparenza, verificando sempre e costantemente l’applicazione dei contratti di lavoro delle ditte appaltatrici e la sicurezza dei cantieri".