Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Venezia l'acqua alta impedisce il passaggio delle idroambulanze sotto i ponti

NEVE E FORTE VENTO, IL RISVEGLIO DI TREVISO

Fiocchi bianchi un po' in tutto il Veneto nelle prime ore del lunedì


TREVISO - Un inizio settimana all'insegna della neve e del forte vento in Veneto. La pioggia domenicale si è tramutata, nelle prime ore del lunedì, in fiocchi bianchi un po' ovunque nella regione. Nel trevigiano la neve è scesa copiosa, non riuscendo tuttavia ad attecchire grazie alla pioggia delle ore precedenti. Problemi alla circolazione vengono segnalati lungo la A4 e la A27 con lunghe code di veicoli. In pianura nevicate consistenti nelle zone di San Donà di Piave e Portogruaro, con ripercussioni sulla viabilità, anche sulla A4, in particolare tra Portogruaro e San Stino, e lungo il litorale veneziano. Nella notte l'acqua alta a Venezia ha toccato la punta di 124 cm, causando problemi al suem del capoluogo lagunare: con la marea le idroambulanze non riescono a passere sotto diversi ponti. Il perconale è stato costretto a lunghi percorsi a piedi per raggiungere i luoghi di intervento. A Chioggia l'acqua ha toccato i 141 cm scavalcando le barriere artificiali del mini-Mose, a difesa del centro storico.