Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz della GdF in tre negozi cinesi, uno anche a Susegana

SEQUESTRATI 400MILA BASTONCINI D'INCENSO PERICOLOSI

Contenevano sostanze nocive come il benzene


VENEZIA - Altro che creare un'atmosfera rilassante in una stanza, quei bastoncini d'incenso potevano provocare problemi alla salute: contenevano infatti sostanze nocive. La Guardia di Finanza di Venezia ne ha sequestrati 400mila pezzi in tre negozi, gestiti da imprenditori cinesi, a Marcon, in provincia di Venezia, a Susegana, nel Trevigiano, e a Padova. I controlli delle Fiamme Gialle, eseguiti in collaborazione con l'Adiconsum Veneto che ha messo a disposizione uno speciale apparecchio, hanno evidenziato valori di benzene, sostenza cancerogena, oltre dieci volte il limite consentito dalla legge. Nelle etichette delle confezioni, però, tutto risultava nella norma.
Prodotti in India, i bastoncini arrivavano in Europa attraverso un importatore spagnolo, di Valencia, che poi, tramite alcuni rappresentanti, li distribuiva ai vari punti vendita in Italia.
I due commercianti sono stati denunciati alla magistratura mentre la merce, del valore di circa 100mila euro, è stata sequestrata nei giorni scorsi ed ora, come prescritto, verrà distrutta.