Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/253: A PERTH UN TORNEO DALLA FORMUALA SPETTACOLO

Nel divertente Handa World Super 6 si impone Ryan Fox


PERTH - È rimasto in Australia l’European Tour, seconda tappa consecutiva in quel Continente, nella stagione 2019; si disputa il divertente “ISPS Handa World Super 6 Perth”, terza edizione di uno dei tornei innovativi, valido anche per l’Asian Tour, con formula...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La famiglia dormiva e si č accorta dell'accaduto solo al mattino

TRE COLPI SPARATI NELLA NOTTE CONTRO UNA VILLETTA A CASTELMINIO

Bersaglio l'abitazione del geometra Luigi Didonč


RESANA - Tre colpi, ad altezza uomo, sparati nella notte contro una villetta a Castelminio Resana. Pare un'intimidazione in piena regola quella contro Luigi Didonè, 57enne geometra, dipendente della Basso costruzioni di Paese. I colpi di arma da fuoco sono stati esplosi contro l'abitazione, dove vive insieme a moglie e figli, in via Fornaci, nel pieno della notte tra lunedì e martedì. La famiglia stava dormendo in quel momento e, così come i vicini, non ha fatto troppo caso ai rumori, giudicandoli dovuti alla caduta di qualche oggetto o allo scoppio di petardi. I coniugi Didonè si sono resi conto dell'accaduto solo al mattino successivo, quando, alzatisi per andare al lavoro, hanno visto i fori sui muri. Ed hanno capito di aver rischiato grosso: mentre infatti un proiettile si è conficcato sul muro esterno, altri due hanno perforato balconi e vetrocamera delle fineste attraversando il soggiorno. Sul giallo indagano ora i Carabinieri: l'uomo assicura di non avere particolari nemici e di essere convinto che si tratti di uno scambio di persona.