Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/289: COLPO DI RORY MCILROY NEL WGC DI SHANGHAI

Il nordirlandese si impone al playoff su Schauffele


SHANGHAI - Sheshan International GC. È in atto l’ultima delle quattro gare stagionali del World Golf Championships, il circuito mondiale secondo per importanza solo ai quattro major. Due gli azzurri in Campo, Francesco Molinari e Andrea Pavan, difende il titolo lo statunitense Xander...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La famiglia dormiva e si è accorta dell'accaduto solo al mattino

TRE COLPI SPARATI NELLA NOTTE CONTRO UNA VILLETTA A CASTELMINIO

Bersaglio l'abitazione del geometra Luigi Didonè


RESANA - Tre colpi, ad altezza uomo, sparati nella notte contro una villetta a Castelminio Resana. Pare un'intimidazione in piena regola quella contro Luigi Didonè, 57enne geometra, dipendente della Basso costruzioni di Paese. I colpi di arma da fuoco sono stati esplosi contro l'abitazione, dove vive insieme a moglie e figli, in via Fornaci, nel pieno della notte tra lunedì e martedì. La famiglia stava dormendo in quel momento e, così come i vicini, non ha fatto troppo caso ai rumori, giudicandoli dovuti alla caduta di qualche oggetto o allo scoppio di petardi. I coniugi Didonè si sono resi conto dell'accaduto solo al mattino successivo, quando, alzatisi per andare al lavoro, hanno visto i fori sui muri. Ed hanno capito di aver rischiato grosso: mentre infatti un proiettile si è conficcato sul muro esterno, altri due hanno perforato balconi e vetrocamera delle fineste attraversando il soggiorno. Sul giallo indagano ora i Carabinieri: l'uomo assicura di non avere particolari nemici e di essere convinto che si tratti di uno scambio di persona.