Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Idea nata durante uno stage nella struttura di Fondazione Cassamarca

TESI LAUREA SU CA' DEI CARRARESI PREMIATA CON 110 E LODE

L'ha presentata Nicola Gnocato, studente di Storia a Ca' Foscari


TREVISO - “Casa dei Carraresi e Ca’ Brittoni. Il restauro dell’identità trevigiana” è il titolo della tesi che Nicola Gnocato ha presentato a Ca’ Foscari, il 9 marzo scorso e che gli è valsa 110 e lode al corso di laurea magistrale in Storia. Relatore il professor Sergio Zamperetti.

L’idea per la tesi è nata durante il tirocinio formativo e di orientamento svolto da Nicola al centro convegni e mostre della Fondazione Cassamarca, nell’estate 2016.
Lo studio ha inteso ricostruire la storia antica della città non da un punto di vista generale, ma favorendo un approccio induttivo. È stato individuato, quale oggetto privilegiato d’indagine, il complesso romanico di via Palestro perché contiene interessanti vestigia della fiorente cultura altomedievale e perché è situato in prossimità del cuore pulsante della città. Inoltre, il suo intimo legame con il Cagnan Grande ha permesso di studiare un elemento chiave che per secoli ha costituito una vera e propria arteria vitale per il centro.

L’incontro del laureando con l’architetto Luciano Gemin ha poi consentito di contestualizzare il complesso Casa dei Carraresi-Ca’ Brittoni nella realtà cittadina contemporanea e di entrare nello specifico dei lavori di restauro promossi trent’anni fa da Cassamarca, lavori ingenti che hanno permesso il recupero di questo patrimonio storico-architettonico di Treviso.