Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A favore 50 soci, bocciata l'aggregazione con Ascopiave

ASCO HOLDING HA DECISO DI FONDERSI CON ASCO TLC

Scelta la strada per rispettare il decreto Madia


PIEVE DI SOLIGO - Asco Holding si fonderà con Asco Tlc. La decisione è stata presa dall'assemblea della società che controlla la maggioranza del gruppo trevigiano del'energia Ascopiave. In ballo c'era il futuro stesso della società, per ottemperare al cosiddetto "decreto Madia", che impone agli enti locali (la maggioranza della holding è detenuta da una serie di Comuni) di dismettere le partecipazioni non attinenti ai loro compiti istituzionali. Dopo un dibattito durato parecchi mesi e alcune precedenti sedute andate a vuoto, la scelta è stata quella della fusione tra Asco Holding e Asco Tlc, altra società del gruppo specializzata in telecomunicazioni. Bocciata, invece, l'altra ipotesi, di aggregazione alla quotata Ascopiave.
Dei 77 soci, pari al 91,738% del capitale sociale, che hanno partecipato all'assemblea, hanno votato a favore 50 soci, ovvero il 63,7% dei presenti, in rappresentanza del 58,437% del capitale (9 soci astenuti pari al 9,229% dei presenti).
L'assemblea ha dato mandato al consiglio di amministrazione di adottare ogni misura per assicurare che l’esecuzione delle delibere comunali avvenga nel rispetto del decreto Madia. 
Pertanto - si legge in un comunicato diffuso dalla società - "il Cda procederà alla presentazione, in una prossima assemblea, di un progetto che risponda a quanto deliberato in data odierna e consenta ad Asco Holding di perseguire il proprio ruolo di motore potente dello sviluppo economico e sociale del territorio in coerenza con una strategia di crescita del valore a lungo termine".
L’assemblea ha infine nominato Anna Sozza, sindaco di Maserada sul Piave, quale nuovo membro del consiglio di amministrazione, in sostituzione del dimissionario Massimo Damini.