Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il test su 159 bimbi che avrebbero dovuto essere vaccinati dall'operatrice sanitaria

CASO PETRILLO, L'84% DEI BAMBINI NON COPERTO DAL VACCINO

Interviste agli avvocati Fabio Crea e Paolo Salandin


TREVISO - Su 159 bambini vaccinati dall'operatrice sanitaria Emanuela Petrillo, l'84% non presenta gli anticorpi immunizzanti. E' quanto emerge dall'incidente probatorio disposto dalla Procura di Udine che ha preso in esame i campioni di sangue di 159 bambini, che erano stati vaccinati dall'operatrice sanitaria sotto accusa. Le 125 provette di confronto, di pazienti sottoposti allo stesso lotto di vaccino eseguito però da altri operatori, vede solo il 4% di mancata risposta immunitaria. Una conferma della tesi di accusa, per l'avvocato Fabio Crea, difensiore dell'Ulss2. Mentre per l'avvocato Paolo Salandin, legale dell'assistente sanitaria Emanuela Petrill, l'incidente probatorio si è basato su un campione di analisi troppo piccolo.

Sopra il link audio con le interviste agli avvocati.