Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagine di Cna: le famiglie cercano prodotti di qualitą

PASQUA GOLOSA: NELLA MARCA UOVA DI CIOCCOLATO PER 3,5 MILIONI DI EURO

I trevigiani consumeranno 230mila dolci "gusci"


TREVISO - Tre milioni e 500 mila euro circa. È quanto spenderanno i trevigiani, a Pasqua, in uova di cioccolato, secondo un'indagine condotta dal Centro studi Cna nazionale in collaborazione con Cna Agroalimentare.
A Treviso c’è una grande tradizione di maestri cioccolatai. Lo studio dell'associazione imprendioriale stima che a Pasqua 2018, nella Marca, si consumeranno quasi 230 mila uova (a fronte15 milioni a livello nazionale), vendute ai consumatori a 15 euro l’una in media e tra i 38 e i 40 euro al chilo (da 60 a 80 euro al chilo, invece, è il costo delle uova di cioccolato artigianali).
"Un terzo delle uova pasquali acquistate è di produzione artigianale – spiega Catia Olivetto, portavoce di Cna Dolciari e Panificatori Treviso -. Al vertice delle preferenze dei consumatori, infatti, ci sono i prodotti 'from bean to bar' (letteralmente: dalla fava di cacao alla barretta, ndr), vale a dire il vero cioccolato artigianale prodotto da maestri cioccolatai che controllano l’intera filiera».
Secondo la rilevazione, le famiglie trevigiane puntano in maniera crescente, oltre che sulla qualità del prodotto, sulla personalizzazione: per gusto, per “sorpresa” inserita all’interno dell’uovo, per confezionamento.
"La ricerca conferma una tendenza facilmente osservabile – racconta Alfonso Lorenzetto, presidente di Cna territoriale di Treviso -: le confezioni delle uova di cioccolato stanno diventando sempre più raffinate sia sul piano estetico (colori, grafica, lettering) sia sul piano funzionale: materiali, sistemi di apertura e di chiusura". Insomma, l’uovo di Pasqua, da prodotto per bambini, si è ormai trasformato in dolce per tutta la famiglia.

Pasqua è il periodo in cui nel nostro Paese si vende più cioccolato. Il consumo annuale pro capite è ormai vicino ai 5 chili (4.835 grammi, per la precisione). In costante crescita, ma ancora lontano dalla primatista Svizzera, dove la media pro capite sfiora i 10 chili annui (9.775 grammi). Rispetto al mercato internazionale l’Italia consuma più prodotti “premium”, vale a dire di qualità-prezzo di fascia alta.
Il prodotto preferito dai consumatori italiani è la tavoletta o barretta con circa 90 milioni di pezzi complessivamente venduti ogni anno. Accanto alle declinazioni classiche nel nostro Paese, e non solo, si stanno affermando varianti salutiste: senza glutine, vegane, biologiche.