Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Ascolta l'intervista con l'autore

IL CASO KURSK RIVIVE IN UN ROMANZO TREVIGIANO

L'affondamento del sottomarino russo raccontato da Giacomo Coletti


TREVISO - Il 12 agosto 2000 il sottomarino nucleare Kursk, unità di punta della Marina militare russa è affondato nel mare di Barents, durante un'esercitazione. Un episodio che all'epoca suscitò grande clamore, tenendo con il fiato sospeso l'opionione pubblica mondiale per giorni, anche per la missione internazionale per tentare salvare l'equipaggio, purtroppo senza esito: nessuno dei 118 componenti è sopravvissuto. La vicenda è alla base del romanzo "Il canto delle sirene - Il caso Kursk", esordio letterario del trevigiano Giacomo Coletti ed edito per i tipi di Biblioteca dei Leoni (384 pagine, 15,30 euro). Il libro non intende svelare i tanti misteri che ancora avvolgono l'incidente (a partire dalla reali cause dell'esplosione all'origine dell'affondamento). Al contrario, Coletti, pur avendo raccolto un'ampia documentazione e avendo potuto attingere anche a fonti di prima mano sui fatti, crea una storia sulla scia dei maestri della spy-story internazionale, mescolando elementi e personaggi di fantasia ad altri assolutamente esistiti e accaduti.

Ne parliamo con l'autore, Giacomo Coletti (nel link)