Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La Cgil di Treviso presenta il report della commissione parlamentare

LE MAFIE ALLA CONQUISTA DELLA MARCA E DEL VENETO

"Favorite dalla mancanza di controlli nelle banche locali"


TREVISO - Nel Veneto e in provincia di Treviso non si può più parlare di infiltrazioni della grande criminalità organizzata, ovvero di una fase iniziale, ma di una presenza ormai consolidata. E' la conclusione a cui è giunta la Commissione parlamentare antimafia nella legislatura appena conclusa nella sua relazione.
Lo dimostrano vari elementi: dagli arresti effettuati in zona di latitanti alle propaggini locali di indagini che hanno coinvolto personaggi legati a mafia, 'ndrangheta o camorra, fino all'escalation di incendi nelle ditte di trattamento dei rifiuti.
E poi il riciclaggio: nel 2016 le segnalazioni di operazioni finanziarie sospette nella sola Marca trevigiana hanno raggiunto la quota record tra le province venete di 1.615. Tra 2014 e 2016 le allerta sono più che raddoppiate e gli 851 casi indicati nel primo semestre 2017 – ultimo dato disponibile – paiono confermare la tendenza.
Un fenomeno che può aver trovato terreno fertile nel sistema bancario locale, ribadisce Alessandro Naccarato, ex parlamentare padovano, relatore della Commissione antimafia.
Naccarato è stato ospite dello Spi Cgil di Treviso, impegnato da tempo in un progetto di sensibilizzazione e informazione sulla materia, rivolto soprattutto ai giovani, come spiegano Sara Guizzetti della Rete degli Studenti Medi e Paolino Barbiero, segRetario del sindacato dei pensionati Cgil.
E il tema della legalità resta fondamentale per tutto il contesto sociale ed economico, ricorda il segretario provinciale della Cgil, Giacomo Vendrame.