Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso non sfrutta un doppio +5 nel finale

CHE OCCASIONE SPRECATA: TVB CADE A RAVENNA 75-73

E' il sostanziale addio al secondo posto


RAVENNA - Quanti rimpianti per una De Longhi incapace di sfruttare due volte un +5 nell’arroventato finale. Ravenna ringrazia e porta a casa due punti di platino. L’inizio del match è in sostanziale equilibrio, dopo la tripla di Sabatini (grande ex della partita) a cui risponde Giachetti sempre da oltre l’arco, il canestro con fallo di Brown in penetrazione porta avanti la De’Longhi sul 9-10. L’arresto e tiro di Montano dall’angolo e l’appoggio a canestro in solitaria di Chiumenti valgono il +4 per i padroni di casa ma nel loro momento più favorevole TVB piazza il parziale di 8-0 con la correzione a canestro di Bruttini e le due triple di Imbrò e Swann che fissano il punteggio sul 17-21. L’ultimo tiro del quarto è nelle mani di capitan Fantinelli che affida la responsabilità dell’ultimo tiro al profeta Swann che con uno splendido arresto e tiro segna il definitivo 19-23. Le percentuali d’attacco ad inizio secondo quarto calano drasticamente per Treviso che fatica moltissimo a trovare la via della retina ma su una rimessa dal fondo di Fantinelli Swann si libera della marcatura di Montano e punisce la Orasì con la bomba del 21-26 costringendo coach Martino a chiamare Time-out. Non si perde d’animo Ravenna anzi, dopo la tripla di Imbrò (che teneva a distanza i giallo-rossi) la De’Longhi va in completa confusione. Le giocate di fisico sotto canestro di Grant animano il Pala De Andrè e completano la rimonta, fino al 39-37 con cui le squadre vanno al riposo. Il momento di confusione di Treviso persiste anche nei primi minuti della ripresa. Le giocate da tre punti di Rice e sotto canestro di Grant tengono avanti i padroni di casa sul 46 a 43. Ravenna mostra una difesa aggressiva che chiude le vie di passaggio ai play trevigiani, i quali faticano a costruire tiri aperti preferendo passaggi filtranti sotto canestro come quella di Imbrò che vale il 52 a 50.La bomba dall’angolo di Rice (16pt) chiude il terzo quarto sul 55-50. Seppur l’inerzia della partita sia nelle mani dei padroni di casa TVB non molla e con il parziale di 5-0 firmato tutto dal siciliano Imbrò si riporta in parità prima della giocata di cattiveria di Davide Bruttini che strappa un rimbalzo offensivo e realizza il +2. (57-59) A quattro minuti dal termine il clima diventa rovente, un infrazione di campo non fischiata a Treviso fa infuriare Antonimo Martino e tutto il palazzetto. Le proteste portano ad un fallo tecnico che Treviso sfrutta realizzando quattro punti con il libero di Antonutti e l’appoggio con fallo di Brown che la portano sul +4. (64-67)Il finale è assolutamente emozionante in un clima caldissimo la De’Longhi si mantiene in vantaggio con la tripla fronte canestro di Swann che vale il 70 a 73, ma lo sfondamento di Imbrò rimette nelle mani di Grant che realizza con fallo per il 73 pari.Treviso non è fredda come Giachetti che con un arresto e tiro realizza il canestro del definitivo 75 a 73.

ORASI’ RAVENNA – DE’ LONGHI TREVISO 75-73

ORASI’: Giachetti 9 (2/3, 1/2), Rice 22 (5/11, 3/8), Sgorbati 4 (2/3, 0/1), Masciadri 0 ( 0/2 da 3), Grant 26 (12/13 da 2); Montano 8 (2/3, 1/6), Chiumenti 2 (1/2 da 2), Raschi 2, Esposito 2 (0/1 da 2), Vitale. Ne: Cinti, Scaccabarozzi. All.: Martino

DE’ LONGHI: Sabatini 6 (1/2, 1/1), Musso 10 (1/4, 2/9), Fantinelli 2 (1/5, 0/1), Antonutti 5 (1/3, 0/1), Brown 18 (8/15 da 2); Bruttini 4 (2/4 da 2), Swann 13 (2/4, 3/6), Imbrò 15 (3/4, 3/7), Lombardi 0 (0/4 da 2). Ne: Rota, Barbante, Negri. All.: Pillastrini

ARBITRI: Brindisi, Scrima, Ferretti

NOTE: pq 19-23, sq 39-37, tq 55-50. Tiri liberi: RA 12/14, TV 8/11. Rimbalzi: RA 25+2 (Masciadri 6 dif.), TV 25+21 (Antonutti 9+2). Assist: RA (Sgorbati, Masciadri 3), TV 17 (Fantinelli 4). Fallo tecnico a panchina OraSì al 35’41” (63-64). 5 falli: Fantinelli al 36’37” (64-70).