Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La De Longhi dopo Ravenna riprende a vincere e resta terza

FESTIVAL DEI CANESTRI AL PALAVERDE: IMOLA BATTUTA 96-85

Grandi prestazioni individuali: Antonutti 21


TREVISO - Pronto riscatto della De Longhi dopo la sconfitta di Ravenna: partita spettacolare, ricca di canestri e ottime prestazioni individuali. L’inizio del match è caratterizzato da due parziali di 6-0, il primo messo a segno dall’Andrea Costa che si porta sul 2 a 9 prima della bomba di Imbrò che anticipa i quattro punti consecutivi di Sabatini per il 9 pari. La tripla di Gasparin a cui risponde Antonutti, sempre da oltre l’arco per il 12-15, evidenzia le difficoltà difensive di Treviso che culminano con la bomba di Bell per il massimo vantaggio ospite (16-23). La tipla di Musso e l’appoggio a canestro di Antonutti portano la De’Longhi sul -4, 21-25 che chiude il primo quarto. I segnali di difficoltà visti nel primo quarto si evidenziano anche all’inizio del secondo, con la tripla di Alviti e il la virata di Maggioli che fanno scappare Imola sul +9 (25-34), parziale che costringe coach Pillastrini a chiamare minuto. Gli accorgimenti tattici del coach della De’Longhi servono a riordinare le idee ed ecco che avviene il contro parziale di 8-0 per il -3 (32-35) con la tripla di Swann e le penetrazioni di Sabatini. È una gara all’insegna dei parziali: Alviti (protagonista anche all’andata) e Bell (8pt) fanno malissimo a Treviso da oltre l’arco e gli ospiti sono nuovamente sul +8 (32-40). TVB, però, è indomabile grazie soprattutto all’apporto di Gherardo Sabatini (10 pt), protagonista assoluto dei primi due quarti. Il play bolognese con un “tunnel” a centrocampo si lancia e appoggia a canestro i due punti che valogono il 40-42. Il canestro con fallo di Imbrò e il tap-in di Brown completano la rimonta fino al 45-44 che manda le squadre al riposo. Il terzo quarto si apre con la seconda tripla di serata di Wilson a cui però risponde il parziale di 6-0 di TVB grazie ai canestri di Brown e Musso (53-47). Le rotazioni di coach Pillastrini sono limitate dai problemi fisici di Fantinelli che si rivede in campo solo a due minuti dal termine, prima che Swann realizzi dall’angolo la tripla che vale il +2 TVB. Con già diversi giocatori acciaccati, sul 62-60 coach Pillastrini deve rinunciare anche a John Brown che esce dal campo a causa di un colpo al volto subito sotto canestro. Nel momento di difficoltà ecco che serve l’esperienza di Antonutti che con la sua terza tripla (su quattro tentativi) porta la De’Longhi sul 68 a 63 finale. A sette minuti dal termine TVB mette la quinta e scappa via, con la giocata sotto canestro di Fantinelli che serve Bruttini che appoggia il +10 (75-65). Bernardo Musso gioca una partita di grandissima intensità difensiva, che si evidenzia sul pallone recuperato a metà campo con la corsa in solitaria verso il canestro per siglare il 73 a 65. I minuti finali mostrano tutta la superiorità dei trevigiani che affondano Imola sotto i colpi di Antonutti e Swann e scavano il solco fino all’89 a 76. La schiacciata pazzesca di John Brown su assist di Imbrò chiude il match con il punteggio di 96-85.

DE’ LONGHI TREVISO – ANDREA COSTA IMOLA 96-85

DE’ LONGHI: Sabatini 12 (5/6, 0/3), Imbrò 10 (3/3, 1/5), Musso 15 (3/4, 3/8), Lombardi 0 (0/1 da 2), Brown 22 (10/16 da 2); Bruttini 4 (2/2 da 2), Swann 8 (1/2, 2/5), Antonutti 21 (3/7, 4/5), Fantinelli 4 (2/2 da 2). Ne: Rota, Poser, Negri. All.: Pillastrini
ANDREA COSTA: Penna 0 (0/3 da 3), Gasparin 14 (2/3, 3/5), Alviti 21 (2/4, 5/7), Wilson 20 (4/5, 3/3), Simioni 0 (0/1, 0/1); Bell 17 (1/4, 3/9), Maggioli 9 (4/4, 0/2), Toffali 4 (2/2 da 2), Rossi. Ne: Cai, Wiltshire, Prato All.: Cavina
ARBITRI: Caforio, Pazzaglia, Morassutti
NOTE: pq 21-15, sq 45-44, tq 68-63. Tiri liberi: TV 8/12, Imola 13/14. Rimbalzi: TV 11+17 (Antonutti 3+4), Imola 7+20 (Alviti 1+6). Assist: TV 24 (Sabatini 6), Imola 19 (Maggioli 6). 5 falli: Wilson al 38’52” (91-80). Spettatori: 4215.

Gli altri risultati:

Dinamica Mantova-OraSì Ravenna    71-75
 Bergamo-Bondi Ferrara                     85-74
 Termoforgia Jesi-Unieuro Forlì           87-83
 Tezenis VR-Agribertocchi Orzin.       100-73
 Assigeco PC-Alma Trieste                66-69
 XL Montegranaro-GSA Udine            81-65
 Roseto Sharks-Consultinvest BO      82-84

La classifica    
         
 Trieste               42    Ferrara         30
 Fortitudo BO      40   Imola              28
 Treviso               36   Mantova        24
 Montegranaro    36   Forlì               24
 Udine                  32   Piacenza       22
 Ravenna            32   Bergamo        18
 Verona               32   Roseto           12
 Jesi                    32   Orzinuovi         8