Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Evento promosso da Treviso Sotterranea e Comune

FESTA DI COMPLEANNO PER IL MEZZO MILLENNIO DI PORTA SAN TOMASO

Costruita nel 1518, aperta anche la sala d'arme


TREVISO - Cinquecento anni rappresentano un compleanno davvero speciale e merita una vera e propria festa. Parecchi trevigiani ieri si sono ritrovati per celebrare il mezzo millennio di storia di Porta San Tomaso, uno degli ingressi monumentali più prestigiosi e amati del centro storico del capoluogo della Marca. Con tanto di taglio della torta e soffio sulle candeline da parte del sindaco, il tutto organizzato da Treviso Sotterranea, l'associazione da anni impegnata nelle riscoperta e nella divulgazione degli spazi ipogei, in particolare delle Mura.
Un uno dei punti clou delle visite in cui i volontari hanno accompagnato circa 12mila persone è proprio porta San Tomaso, conferma il presidente Roberto Stoccco
Per l'occasione, è stata aperta anche la sala superiore della porta, con lo splendido soffitto con travi lignee e le feritoie che un tempo servivano per il puntamento dei sottostanti cannoni e oggi consentono inusuali scorci sulla città. L'amministrazione sta pensando alla possibilità di un'apertura più frequente, come sottolinea anche l'assessore ai beni culturali Luciano Franchin.
Dal nome, riferito a san Thomas Beckett e non a San Tommaso apostolo, come molti credono, alla doppia scritta, in latino quella interna rivolta ai colti cittadini, in volgare quella esterna, per chi proveniva dalla campagna, alla statua sulla cima di San Paolo omaggio a se stesso del podestà dell'epoca, questo arco di trionfo voluto dalla Serenissima per la vittoria sulla Lega di Cambrai riserva tante curiosità.