Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/213: BUBBA WATSON RE DEL MATCH PLAY

Ad Austin la seconda tappa del World Golf Championship


TREVISO - Sul percorso dell’Austin CC nel Texas, si è giocato il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, il mini circuito mondiale Match Play, le cui gare sono di livello solo di poco inferiore ai major e il cui montepremi ammonta a 10 milioni di dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'iniziativa del dott. Enrico Biasutti con il sostegno di molte realtà trevigiane

INSIEME PER IL GHANA, LA SOLIDARIETÀ CHE CONTAGIA

Già partiti 4 container con materiali medici, didattici e ricrativi


Insieme per il Ghana, un esempio di come da un'idea si possa creare un vortice di solidarietà. L'iniziativa è di Enrico Biasutti, già Dirigente della Squadra Mobile di Treviso e da circa un anno e mezzo funzionario dell'Ambasciata Italiana ad Accra, in Ghana. Qui, nel tempo libero, visitandoo alcune realtà di volontariato, è rimasto colpito dalla precarietà in cui vivono adulti e bambini.
Nasce così l'intenzione di prodigarsi per cercare di portare un aiuto.
Il primo contatto è stato con Laura Antoccia, un'amica dipendente dell'ospedale San Camillo di Treviso, che ha subito ottenuto il pieno appoggio di suor Lancy Ezhupara, direttore amministrativo della struttura.
Subito la catena ha iniziato ad estendersi: dalla Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier, ad uno studio odontoiatrico di Montebelluna, dal liceo Canova, alla scuola internazionale di Treviso, dalla Diadora, a numerosi altri privati. A coordinare i quattro container di materiale medico, didattico e di abbigliamento raccolto la onlus “Futura per tutti” di Arzignano.

Galleria fotograficaGalleria fotografica