Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Comune e Ulss per fare di Treviso una città cardioprotetta

DAVANTI ALLE SCUOLE GABELLI IL PRIMO DEFRIBILLATORE "PUBBLICO"

Dodici apparecchi nelle piazze utilizzabili da tutti


TREVISO - Ogni anno in Italia 157mila persone sono colpite da arresto cardiaco improvviso: una ogni 9 minuti. Mai come in questi casi, la tempestività dell'intervento fa la differenza tra la vita e la morte, come spiega Maria Luisa Feramosca, medico coordinatore del Suem 118 di Treviso.
Dopo che ne sono stati dotati società sportive ed edifici pubblici, il Comune di Treviso e l'Ulss hanno messo in atto un progetto per installare defibrillatori in varie piazze e luoghi pubblici della città. Il primo dei dodici apparecchi, acquistati grazie a fondi regionali, è stato posizionato all'esterno delle scuole elementari Gabelli, tra viale Cadorna e piazza Vittoria. Gli altri verranno sistemati nelle prossime ore il altri punti strategici, ribadisce Ofelio Michielan, assessore alla cura e al benessere urbano.
L'obiettivo, infatti, è fare di Treviso una città cardioprotetta, conferma il sindaco Giovanni Manildo
I defibrillatori, collocati in apposite postazioni (che in futuro saranno anche sorvegliate da videocamere per evitare furti e vandalismi) sono a disposizione di tutti. Il loro funzionamento è elementare, garantiscono i promotori, in modo da poter essere utilizzati, in caso di emergenza, anche dai non addetti ai lavori, senza bisogno di specifiche abilitazioni.
Sperando non ve ne sia mai bisogno, tutti potranno contribuire a salvare una vita.