Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Licenziato per abusi nei permessi per assistere parenti malati

AUGUSTIN BREDA TORNA AL LAVORO ALL'ELECTROLUX

Il giudice dispone il reintegro del sindacalista


SUSEGANA - Agustin Breda dovrà essere reintegrato in fabbrica. Lo ha sentenziato il giudice del lavoro di Pordenone, Angelo Riccio Corbuccci, dichiarando nullo il licenziamento dello storico delegato sindacale dell'Electrolux di Susegana.
Nella sentenza il magistrato scrive che "l'atto dell'azienda è ritorsivo e si dispone la condanna a reintegrare il ricorrente nel posto di lavoro nonché a corrispondergli, a titolo di risarcimento danni, tutte le mensilità maturate e maturande dalla data del provvedimento espulsivo sino all'esecuzione del disposto giudiziale".
La multinazionale svedese degli elettrodomestici dovrà anche pagare le spese di lite, pari a 8.500. Breda era stato licenziato a giugno dell'anno scorso, con l'accusa di aver utilizzato in modo improprio i permessi previsti dalla legge 104 del 1992, che consente ai lavoratori di assentarsi per assistere un familiare malato, in questo caso una zia paterna. L'Electrolux aveva tratto le sue conclusioni dopo fatto pedinare il suo dipendente da un investigatore privato.
Contro la decisione avevano presentato ricorso sia il diretto interessato, sia la Fiom di Treviso, il sindacato dei metalmeccanici della Cgil, sospettando che il provvedimento fosse una ritorsione per l'impegno sindacale di Breda.   “La sentenza del Tribunale di Pordenone, che reintegra Augustin Breda, è pienamente coerente con quanto la FIOM CGIL provinciale di Treviso ha detto e sostenuto in tutte le sedi preposte a condanna dell’illegittimo provvedimento di licenziamento assunto da Electrolux”, sottolinea Enrico Botter, segretario provinciale delle tute della Cgil.
La Fiom aveva anche avviato un altro ricorso per attività anti-sindacale nei confronti dell'Electrolux, che però il giudice di Treviso aveva bocciato.