Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Seicentomila presenze e 80mila in sfilata: resiste il record di Treviso

"A TRENTO UN'ALTRA STORICA ADUNATA DEGLI ALPINI"

Il bilancio di Renato Genovese, responsabile dell'organizzazione


TRENTO - Come tradizione la grande sfilata della domenica ha sancito l'apoteosi e la chiusura dell'Adunata Nazionale degli Alpini a Trento. Con circa 600mila presenze nella tre giorni e 80mila penne nere a sfilare, davanti, tra gli altri, al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alla presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, il grande raduno, il 91esimo della serie, non ha battuto i record dell'anno precedente a Treviso. Ma la manifestazione si chiude con un bilancio nettamente positivo, come conferma Renato Genovese, vittoriese, consigliere nazionale dell'Associazione alpini, incaricato di presiedere il comitato organizzatore dell'adunata.
Il clima di festa, ma anche l'organizzazione degli alpini, hanno anche fatto dimenticare alcuni tristi episodi verificatisi alla vigilia della manifestazione, con scritte contro gli Alpini, atti vandalici e soprattutto danneggiamenti alle linee ferroviarie che hanno bloccato i treni verso Trento, ad opera, probabilmente, di esponenti dei centri sociali e degli anarchici.

Galleria fotograficaGalleria fotografica